Carro: a Castello una storia di lupi, nel bosco di notte

Da Gabriella de Paoli riceviamo e pubblichiamo (bellissima iniziativa in un luogo magico; continueremo a pubblicare altre novità sull’evento)

Sto organizzando in Val di Vara un’iniziativa che riguarda i lupi.

L’evento, totalmente gratuito, si svolgerà in piccolo paesino della Val di Vara, Castello di Carro, sperduto fra le alture boschive. 80 anime lo abitano in modo continuativo, per lo più ultra ottantenni, ma un nutrito gruppo di “giovani” anima il posto nei week end e nelle vacanze.

E’ un luogo bucolico, lontano “dalla pazza folla”, incontaminato, capace di rigenerare il corpo e lo spirito. Un rifugio in cui nutrirsi di silenzio, natura, cose semplici, ritmi antichi.
Il luogo ideale per organizzare un evento sui lupi!

Sono entrata in contatto con lo scrittore Giuseppe Festa, il quale ha pubblicato numerosi romanzi e libri in cui i lupi sono protagonisti.
Giuseppe Festa, da persona straordinaria e generosa qual’è, si è subito reso disponibile in forma totalmente gratuita.

L’evento, unico nel suo genere, prevede una presentazione aperta a tutti in cui Festa parlerà dei lupi, della loro vita ma anche percorrerà la storia dei lupi letteraria e leggendaria.
Per uno o due gruppi ristretti di persone sarà poi possibile, al termine della presentazione, inoltrarsi nel bosco di notte, assaporarne i suoni, le ombre, calandosi nella vita dei lupi, ascoltandone i richiami per poi rilassarsi a lume di lanterna, seduti in gruppo, ascoltando brani letti ad alta voce e melodie suonate dal vivo.

Lo scopo dell’iniziativa è da un lato valorizzare l’Italia nascosta, quella lontana dai flussi turistici ma altrettanto degna di nota, dall’altro fare cultura riguardo ad un animale spesso a torto temuto e maltrattato.
Parlare di lupi in un territorio in cui la caccia è un hobby generalizzato e molti sono allevatori è intenzionalmente un atto coraggioso ma che ritengto possa essere estremamente utile.

L’evento è ovviamente adatto anche ai bambini. Ssono proprio a loro che guardiamo nella speranza che la corretta informazione possa crescere adulti sensibili, capaci di salvaguardare la biodiversità.

Stiamo ricevendo chiamate e prenotazioni da tutto il nord e centro Italia! Persino Rai 1 si è interessata e manderanno una troupe.