Rapallo: rifiuti, raccolta a domicilio con i privati

Per la Liguria il servizio è innovativo, ma sia pure con delle varianti, è già in uso in varie città d’Italia tra cui Milano. A proporlo è un privato.

Rapallo, sembra essere la città ideale per lanciare il servizio. Perché è abitata da molti anziani che spesso non hanno problemi economici e per i quali conferire i rifiuti nei bidoni è comunque un problema; un fastidio.

Giuseppe Zonza, imprenditore attivo in altre attività che lancia l’iniziativa, non solo a Rapallo ma in tutti i centri del Levante dove vi siano clienti a richiederlo, dice: “Noi spieghiamo innanzitutto come si effettua la differenziata perché molti anziani non lo sanno. Poi tre volte alla settimana ci rechiamo sulla porta di casa, e non sul portone come è in uso a Milano. Suoniamo alla porta, ritiriamo i rifiuti già differenziati e li portiamo nel cassonetto”.

Ovviamente il servizio ha dei costi che occorre coprire. “L’ideale è avere sei o sette clienti almeno per condominio. Quando una persona interessata ci chiama – spiega Zonza – cerchiamo di contattare l’amministratore e capire se in quel condominio ci sono altre persone disposte ad abbonarsi al nostro servizio. Tra i clienti in particolari anziani e disabili”.

Il costo del servizio è di 25 euro al mese.