Lettere/ “‘Santa’, ancora su Caversazio”

A firma Adriano Cavesi riceviamo e pubblichiamo

Torniamo alla lettera di ieri dove parlavo del post elezioni. Ho trattato diversi scenari e, soprattutto, mi sono focalizzato sulla fazione Marsano-Caversazio. Per il primo come sappiamo in città sono note le sue dimissioni, accompagnate da quelle del collega Bottino, per il giovane consigliere invece si prospettano cinque anni di fuoco dentro e fuori il Consiglio Comunale. Voi vi chiederete: perchè anni di fuoco dato che non ci sono i numeri per fare la differenza? In primis perchè la vera opposizione si fa tra la gente, con iniziative, gazebo, incontri, manifesti e volantinaggi (sembrano cose da vecchia politica ma sono le cose che funzionano davvero).

In secundis perchè Caversazio è l’unica ancora di salvezza per il futuro cittadino, o meglio per il futuro politico da contrapporre a Cozzio e Donadoni. Quale sia la sua prossima squadra non possiamo saperlo visto che le elezioni saranno tra cinque anni, ma in città si respira aria di nuovi innesti (come scritto nella precedente lettera tra cui volti importanti e cognomi noti), senza contare tutto ciò che avverrà in opposizione nei prossimi mesi. Qui entriamo nel secondo aspetto, ovvero quello che intreccia De Giovanni-Pastine-Brunetti: se i primi due rappresentano in parte il passato, non si può dire lo stesso della consigliera perchè è tutt’ora ritenuta una figura di rilievo a Santa. Però forse si trova ad un bivio: o rischiare tutto riformando l’ex gruppo Marsano o aderire al percorso tracciato da Caversazio creando una nuova era politica.

Le possibilità potrebbero esserci ma questa volta non può più permettersi di sbagliare, con due sconfitte addosso il percorso comincia a diventare stretto e questo lei lo sa. La vera domanda che tutto si pongono è: De Giovanni avrà un ruolo da “tutor” per questi nuovi esponenti della minoranza, almeno alcuni di essi, oppure vuole intraprendere un nuovo cammino?
Se questo si incrocerà con la Dott.ssa Pastine non c’è il rischio di creare nuovamente un gruppo già visto? Se invece strizzasse l’occhio a Caversazio per potersi affidare definitivamente al ragazzo del futuro?

Opposizione che vai, futura maggioranza che trovi.