Chiavari: al Festival della Parola spazio ai piccoli editori

di Giuseppe Valle

Marco Delpino, di Tigulliana, rivendica con tenacia, il diritto dei piccoli editori al riconoscimento del loro lavoro per promuovere gli scrittori locali e colmare il vuoto lasciato dalle grandi case editrici, spesso orientate più da leggi di mercato che da amore per la cultura.

Il Festival della Parola era anche presso il Gran Caffè Defilla per presentare le opere di Marta Marré (Il bambino di mia madre), Giacinto Sica (La Costituzione della Repubblica in versi), Luca Valerio (Mater paterque), Simona Bianchera (Tu sei muisca), Mariavittoria Isaja (Finalmente arrivi tu) e Isabella Nicora (Il cavallo a dondolo).

Carlo Di Francescantonio ha presentato autori e opere.

Giacinto Sica, Marco Delpino, Marta Marré