Rapallo: incontro di De Benedetti coi dipendenti Mares

Dall’ufficio stampa di Isabella De Benedetti, candidata sindaco a Rapallo, riceviamo e pubblichiamo

Alla richiesta di ascolto da parte dei dirigenti e dipendenti Mares, la Candidata Sindaco Isabella De Benedetti ha prontamente organizzato un incontro per capire la situazione e verificare le necessità di questa importante realtà lavorativa sul territorio rapallese.

“Ho incontrato una rappresentanza della Mares a Rapallo. – dichiara De Benedetti –  Ad oggi circa 180 dipendenti devono sopportare una carenza di assistenza da parte della Amministrazione pubblica. L’area privata non soddisfa le necessità di posteggio di un numero così elevato di persone; vi sono solo 15 parcheggi pubblici all’esterno del confine privato. Questa massa di lavoratori è costretta ad utilizzare il posteggio a pagamento della zona ospedale con una spesa di 6 euro al giorno.”

Molti lavoratori vengono da fuori Rapallo e verificano una situazione che ha dell’incredibile: i bus solo presenti solo ogni ora; rischiano di parcheggiare lontano verso il cimitero con diverse zona di pericolo a causa della assenza del marciapiede. Infine hanno notato che negli ultimi mesi i controlli dei vigili urbani si sono intensificati, non risparmiando multe giornaliere.

“L’amministrazione cittadina ha voltato le spalle alla Mares: pare non sia arrivata nemmeno una risposta oppure una assistenza doverosa visto il numero di persone che lavorano in questa importante realtà imprenditoriale. – prosegue De Benedetti – Appare proprio un disinteressamento al problema a discapito di decine di lavoratori che venendo a lavorare rischiano di prendere sonore multa. Ho potuto riscontrare una situazione oggettivamente demotivante ed un grave danno economico per il dipendente. Ci risulta che la Pubblica Amministrazione possa attuare politiche di mediazione e di assistenza per trovare soluzione eque utilizzando zone presenti in loco. Saremo pronti ad incontrare immediatamente i Dirigenti Mares dopo che i Cittadini di Rapallo decideranno di voltare pagina ed affidare la gestione della nostra bella Rapallo ad un gruppo politico nuovo, alternativo e chiaramente disinteressato da tutte le ataviche logiche che stanno bloccando anche semplici operazioni di assistenza come ho potuto constatare oggi.”