Chiavari: Festival della Parola, fontana intitolata a Elena Bono

Dal Cif di Chiavari riceviamo e pubblichiamo

In occasione del Festival della Parola, che si terrà a Chiavari dal 30 maggio al 2 giugno, tra le molte iniziative e i prestigiosi eventi che sono stati organizzati, vi è quello che sarà dedicato alla Poetessa Elena Bono. Il Centro Italiano Femminile in collaborazione e condivisione con le Associazioni e Club:
Ass.LeMuse Novae
Club Le arti si incontrano
F.i.d.p.a. B.p.w. Italy Sez.Tigullio
Hiro And Co
L’Agave
L’Agorà di Lavagna
Soroptimist International Club
Snoq Se non ora quando Tigullio
Ass. Culturale Tigullio Eventi
Zonta International Club of Portofino, Tigullio, Golfo Paradiso

che sostengono il progetto”Il nome di donne per le fontane della nostra città” hanno ritenuto, più che doveroso porgere all’Amministrazione la richiesta di inserire nel contesto del Festival della Parola l’ intitolazione della fontana nel cuore della nostra città, (Piazza Matteotti) alla Poetessa Elena Bono.

Bene accolta la richiesta e Patrocinata dall’Amministrazione Chiavarese, il 2 giugno alle ore 11 alla presenza delle autorità, sarà intitolata la “Fontana Elena Bono”. L’evento sarà presentato dalla Dott.ssa Elisa Folli, interveranno: la Press.Agent di Elena Bono la Dott.ssa Sefania Venturini, il gruppo canoro Doula che interpreterà un pezzo molto significativo “prayer of the mothers”, gli alunni dell’Istituto Caboto, che con Elena Bono, avevano instaurato un dialogo e la stessa di loro aveva scritto, presenteranno una pillola di teatro tratta da “L’erba e le stelle” di Elena Bono, intitolata “Giochi e dicerie dei ragazzi del 18° secolo”, la presidente dell’Agave Dott.ssa Mirna Brignole, leggerà la poesia “Invito a palazzo”, la parola poi passerà ai rappresentanti dell’Istituzione, seguirà il taglio del nastro.

Nel procedere nell’organizzazione di questo evento, siamo venute a conoscenza che proprio nel suo testamento Elena Bono ha lasciato scritta una richiesta rivolta all’Amministrazione Chiavarese, quella di intitolarle una fontana.