Rapallo: assenza posti auto, i lavoratori Mares protestano

Dalla Rsu e i lavoratori Mares riceviamo e pubblichiamo

In un periodo elettorale dove pacche sulle spalle e promesse si sprecano, i lavoratori della Mares si trovano nella triste condizione di abbandono.

Presso la Mares lavorano circa 180 dipendenti e la maggioranza di loro, per varie ragioni, sono costretti ad usare mezzi privati per potersi recare al lavoro. Nella zona però sono disponibili pochissimi posteggi liberi e i lavoratori molte volte sono costretti ad “inventarsi” parcheggi con il rischio, ultimamente spesso trasformato in realtà, di trovarsi delle multe sulla propria auto.

I rappresentanti sindacali dei lavoratori,unitamente a quelli dell’azienda hanno incontrato più volte l’attuale amministrazione per cercare di trovare una soluzione al problema della mancanza di parcheggi nella zona dove si trova lo stabilimento di San Pietro purtroppo invano: le richieste dell’azienda sono state lasciate cadere nel vuoto, alle promesse di trovare a breve una soluzione è seguito un triste silenzio.

Ora basta! Non è possibile che nel 2019 un lavoratore corra il rischio di pagare delle multe per venire a lavorare a causa del mancato interesse da parte dell’amministrazione comunale.

Eppure, da quanto sembra, le opportunità di prevedere nuovi parcheggi ci sono dal momento che dovrebbero, finalmente, iniziare i lavori per la costruzione del marciapiede dall’ospedale al cimitero di San Pietro, studiando un apposito piano per la sosta

A questo punto esasperati da questa situazione, siamo costretti a rivolgerci alle forze politiche che si contendono la vittoria alle prossime elezioni comunali con la speranza che la nostra richiesta non cada anche questa volta nel vuoto e di trovare un appoggio per risolvere questo problema.