Uscio: “Le cose eseguite e quelle da fare”

Da Attilio Massimo Terrile, candidato consiliere nella lista di Giuseppe Garbarino, riceviamo e pubbichiamo

Elezioni Amministrative Comunali del 26 maggio 2019

Attilio Massimo Terrile, nato e residente a Uscio, 62 anni; Funzionario Ente Regione Liguria; Dirigente di Società Sportive e di Promozione Sociale
Vice Sindaco; Il 26 maggio prossimo Uscio dovrà eleggere il Sindaco ed il Consiglio Comunale.
Vorrei fare un sintetico bilancio dei principali risultati raggiunti nel ciclo
amministrativo 2014-2019 che sta per chiudersi, pur attraversato dal periodo di grave crisi economica del Paese:

1. rinnovato impianto illuminazione pubblica con moderne ed economiche luci a led;

2. p.zza Resistenza: ristrutturata pavimentazione e realizzato ascensore di
collegamento ad ambulatori medici, salone sottopiazza e palestra con superamento barriere architettoniche;

3. gestite e risolte emergenze meteo/ambientali (rifacimento tetto e strutture scuola materna, frana bivio strada Terrile, interventi minori);

4. ampliata e migliorata la rete di videosorveglianza comunale; 5. ridotta la pressione fiscale sulle famiglie contenendo al minimo indispensabile tasse e imposte (Imu, Tasi, Tari, Irpef);

6. assunzione a tempo indeterminato, per la prima volta dopo oltre 10
anni, di una unità di personale responsabile della gestione economico-finanziaria del Comune;

7. realizzati punti di accesso Wi-Fi libero e gratuito per cittadini e visitatori;

8. istituito l’Albo delle Associazioni per permettere l’accesso normato e trasparente ai contributi comunali;

9. adeguata la dotazione informatica hardware e software di supporto alle attività gestionali del Comune e introdotte nuove tecnologie (quali ad es.
Spid e PagoPA) per migliorare l’accesso dei cittadini ai servizi comunali.

I seguenti sono i principali obiettivi che mi prefiggo di raggiungere, insieme ai componenti della nuova Amministrazione Comunale, nel corso del ciclo
amministrativo 2019-2023:

1. ricerca finanziamenti e definitiva ristrutturazione del parco pubblico;

2. progettazione e costruzione nuova caserma dei Carabinieri in modo da mantenerne il presidio sul territorio comunale;

3. revisione ed adeguamento del servizio di raccolta rifiuti urbani con il posizionamento di bidoni stradali;

4. recupero dei sentieri escursionistici e valorizzazione delle aree naturalistiche, storiche e architettoniche;

5. installazione di pannelli fotovoltaici sugli edifici comunali (scuola, asilo, ecc.), installazione punti luce autoalimentati ad energia solare e completamento della rete della pubblica illuminazione;

6. riqualificazione e riorganizzazione della biblioteca civica, sua promozione, valorizzazione e fruibilità;

7. programmazione e realizzazione di attività ed eventi turistico/sportivi/ come strumento di rivitalizzazione del territorio;

8. Istituzione dello strumento del “baratto amministrativo” con cui consentire ai cittadini, in temporanea difficoltà a versare i tributi dovuti, di corrispondere il pari valore con attività e lavori di pubblica utilità.

Abbiamo formato una squadra di candidati composta sia da figure ed
esperienze maturate nei cinque anni trascorsi sia con l’innesto di nuovi
cittadini, giovani e donne, che hanno entusiasmo e competenza, che
desiderano mettere a disposizione della loro comunità.

Abbiamo scritto un programma semplice, concreto e realizzabile nei
prossimi cinque anni, evitando facili, ingannevoli ed illusorie promesse.

Spero e credo che l’impegno profuso in questi anni e l’intenzione di
completare alcuni importanti interventi con la volontà di realizzare i nuovi
obiettivi possano essere valutati positivamente, restando naturalmente a
disposizione per fornire maggiori informazioni e per ascoltare osservazioni e suggerimenti.

Ti potrebbero interessare anche: