Uscio: “Caserma Carabinieri, nulla di fatto”

Da Uscio in poche parole – Ci mettiamo la faccia” riceviamo e pubblichiamo

Con delibera n° 48 del 5 luglio 2016  e dopo quasi tre anni con la delibera n° 31 del 16.4.2019 la compagine politica capitanata dal nostro sindaco Garbarino Giuseppe delibera “di impegnarsi ad attuare tutte le iniziative possibili atte a garantire la presenza e la permanenza della caserma dei Carabinieri in Uscio, al fine di salvaguardare l’eventuale trasferimento della stessa in altre località”.

Si precisa, inoltre, che con lettera Prot.0000772 del 5.02.2018, a firma sempre del Sindaco, l’Amministrazione Comunale dichiara di aver stanziato per l’anno 2018 € 5.000,00 per integrare il canone di locazione dei locali adibiti a Caserma dei Carabinieri.

Tutto ciò è solamente servito a far in modo che probabilmente a settembre i Carabinieri verranno sfrattati.

Perché, da febbraio 2018, ci ricordiamo solo oggi di queste problematiche? Il ns. Sindaco, il giorno 22  avrà, se è vero, un incontro in Prefettura, per risolvere cosa che non è riuscito a risolvere in tutti questi anni? Perché quanto stanziato, cioè l’importo di 5.000,00 € per integrare il canone di locazione, non sarebbe mai stato corrisposto ai proprietari?

Tutte queste promesse al vento  hanno fatto sì che se non si farà nulla o se si continuerà a vendere fumo alle persone, il territorio a breve si troverà senza neppure un presidio dell’Arma garante della sicurezza e dell’ordine pubblico

Ti potrebbero interessare anche: