Recco: Immagina Recco e Attiva Avegno insieme per gli over 65

Da “Immagina Recco” riceviamo e pubblichiamo

Sergio Siri, candidato Sindaco della lista Immagina Recco, e Paolo Pinna, candidato Sindaco per Attiva Avegno, Giovedì 16 maggio 2019 alle ore 17.30 presso la sala consiliare del Comune di Recco, hanno organizzato l’incontro “Ho più di 65 anni…..quali sono i miei diritti?”, un incontro per informare sulle agevolazioni ed i sostegni sanitari e sociali garantiti dallo Stato, dalla Regione e dal Comune.

Il diritto all’informazione è il diritto principe che un’amministrazione deve garantire ai propri cittadini, soprattutto a coloro che fanno fatica a raggiungerla.

In una società basata sul mito dell’efficienza, l’anziano può ritrovarsi facilmente emarginato, perdendo di vista quel ruolo considerevole, che poteva conservare in società magari meno efficienti secondo i nostri schemi, ma forse maggiormente a misura d’uomo. Eppure gli anziani rimangono una presenza importante e significativa; hanno alle spalle e nel cuore un cammino ricco di esperienza e di saggezza, che devono assolutamente trasmettere, perché senza questo loro insegnamento le nuove generazioni sarebbero certamente più povere e carenti di valori.

Allo stesso tempo quelli che non sono ancora anziani, devono comprendere che senza passato, ricordi, tradizioni, hanno alle spalle il vuoto, come alberi senza radici. C’è quindi un reciproco bisogno fra le generazioni che diviene spazio di crescita, sempre e ovunque, per dare senso, significato e pienezza alla vita.

Le due liste, Immagina Recco e Attiva Avegno, che si propongono alle prossime elezioni amministrative come simbolo dei cambiamento e novità rispetto alle attuali di centro-destra, ritengono prioritarie politiche sociali rivolte alle persone over 65 promuovendo benessere, cura e attività.

Questo incontro, su un tema che riguarda il 47% della nostra popolazione, è stato fortemente voluto da entrambi i candidati sindaci che hanno dato un chiaro messaggio di volersi impegnare a collaborare per affrontare i problemi in un’ottica comprensoriale.

L’incontro sarà condotto da un’assistente sociale ed un medico.