‘Santa’: soprelevazione Circomare, convocazione del Consiglio

Domani sera alle 18 riunione a Santa Margherita Ligure della Commissione territorio; poi convocazione dei capigruppo e quindi, a pochi giorni dalla scadenza del mandato amministrativo, convocazione del Consiglio comunale. All’ordine del giorno niente po’ po’ di meno che la soprelevazione dell’edificio del Circomare.

L’ordine del giorno dice: 1) di esprimere il proprio assenso sul progetto concernente opere di ristrutturazione e ampliamento del Circomare, in calata porto, redatto dallo studio architetti Marcolini e Barsotti; 2) adottare la variante al piano regolatore generale vigente, sottesa al progetto in esame, consistente nel provvedere l’intervento di ampliamento dell’edificio del Circomare, nei termini dimensionali del progetto presentato 3) di dichiarare la deliberazione immediatamente eseguibile.

Il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, Provveditorato interregionale, aveva convocato una conferenza dei servizi. E’ prevista la ristrutturazione dell’edificio reso inagibile a seguito della mareggiata e prevede inoltre “un ampliamento localizzato al piano di copertura mediante ampliamento del volume, il posizionamento di un ascensore e scala di sicurezza sul lato ovest del fabbricato”.

Lavori che richiedono una variante del piano regolatore; l’edificio si trova, infatti, in una zona assolutamente vincolata. L’intervento richiesto – scrivono il sindaco Paolo Donadoni e il funzionario, “è urgente e improrogabile dato che l’indisponibilità dei locali condiziona l’operatività della Guardia Costiera”.La situazione è simile alla richiesta formulata per la variazione della scheda dell’ex ospedale di via Arpe che non venne autorizzata. Le opposizioni si comporteranno coerentemente?

Nella foto, a sinistra, l’edificio del Circomare