Camogli: alunni trasformano il ponte Morandi in ponte della Pace

Dallo staff del consigliere regionale Giovanni Boitano riceviamo e pubblichiamo

 

Boitano: “La tragedia del ponte Morandi attraverso l’occhio attento dai ragazzi di Camogli diventa il ponte di pace”. Ieri pomeriggio, lunedì 6 maggio, presso la sala A del consiglio regionale a Genova, in contemporanea alla presentazione del libro di poesie di Giancarlo Chiossone di Avegno, si è svolta la premiazione degli studenti che hanno preso parte al concorso “Artisti e Poeti in Erba” organizzato dall’associazione Beniamino Joppolo di Patti (ME).

“L’impegno costante a favore della cultura di Chiossone e i lavori eseguiti dalla classe 3 H della scuola secondaria di Camogli in merito alla tragedia del ponte Morandì – afferma il consigliere regionale Giovanni Boitano promotore dell’incontro –  sono l’ulteriore esempio di come quando accaduto il 14 agosto dello scorso anno, abbia colpito non solo i genovesi, ma l’intero Paese e in modo particolare le nuove generazioni”.

Originale l’idea dei ragazzi che, con l’ausilio dei docenti referenti Monica Gardella e Caterina Lazzari, hanno preso parte al concorso improntando il loro lavoro a seguito dell’evento che ha colpito Genova realizzando un lungo ponte che idealmente, attraverso sei dei principali viadotti presenti nel mondo, riesce a dare vita al ponte di pace.

Genova ha rappresentato la 5^ tappa delle Strade della Poesia ed ha visto la partecipazione del presidente dell’associazione culturale siciliana Luigi Ruggeri che oltre introdurre il libro di Chiossone  e premiare altri poeti si è complimentato con gli studenti e gli insegnati consegnando loro medaglie e attestati.