Varese Ligure: 1 e 2 giugno “Vallebio Festival”

Dall’ufficio stampa del Biodistretto Val di Vara- Valle del Biologico riceviamo e pubblichiamo

L’orgoglio di una Vallata si mette in mostra, esponendo produzioni e tradizioni, con la capacità di coinvolgere direttamente il visitatore-consumatore. E’ questo, in sintesi il Vallebio Festival che si svolgerà nei giorni 1 e 2 giugno 2019 a Varese Ligure, nel cuore del Biodistretto Val di Vara -Valle del Biologico. Gli stand dei produttori saranno allestiti nella piazza e nelle vie centrali della cittadina, che sorge intorno al maestoso castello dei Fieschi. Il maniero per l’occasione sarà visitabile.

Ampio spazio allo street food e  ai presidi slow food.  

Molti i laboratori per bambini ed adulti che mostreranno direttamente ai visitatori  come si svolgono alcune delle operazioni dell’attività agricola e zootecnica: la mungitura della mucca, la semina, la smielatura e altro ancora. In molti casi ai visitatori sarà consentito di mettere direttamente le “mani in pasta”: non si può restare semplici spettatori, occorre sperimentare…..

Il Festival  è aperto anche ai settori dell’energia pulita e a produttori non certificati bio, ma di carattere strettamente rurale e che seguono criteri di naturalezza, per i metodi ed i materiali che impiegano.

Nutrito il calendario di incontri e seminari dedicati a svariati argomenti. Tra gli altri, la birra agricola, il vino naturale e le erbe naturali commestibili.

Un settore del Vallebio sarà destinato alla mostra di bestiame. Saranno presenti, tra gli altri, capi di diverse razze, allevati in Val di Vara secondo i criteri del biologico.

Il Festival, giunto alla seconda edizione, lascerà spazio anche ad una serata di cabaret dal carattere ligure.

Il Vallebio è organizzato dal Biodistretto Val di Vara-Valle del Biologico insieme al  Comune di Varese Ligure, con l’adesione della Regione Liguria. I partner sono: Aiab Liguria, Slow Food Liguria, Coldiretti e Ugc.

Il presidente del Biodistretto, Alessandro Triantafyllidis, nell’illustrare le motivazioni che hanno indotto ad organizzare il Festival, evidenzia che “In un mercato nazionale in cui il bio è diffuso e riconosciuto  da tutti gli italiani, è importante identificare il biologico di territorio”. Prosegue: “Il bio oltre a fornire prodotti sani, difende il territorio e garantisce sviluppo”.

Va ricordato che il  Biodistretto racchiude il territorio di 7 Comuni dell’Alta Val di Vara: Varese Ligure, Zignago, Rocchetta Vara, Carrodano, Maissana, Carro  e Sesta Godano. Si tratta dell’area più verde della Liguria. Sono 98 i produttori certificati ed il 60 per cento della  superficie dell’Alta Valle  è certificata. Si tratta in prevalenza di prati e pascoli. Il 25 per cento di tutti gli operatori liguri del biologico sono nel Biodistretto. Gli agriturismo bio sono 9. Complessivamente in Alta Val di Vara gli addetti del settore Bio sono 190.

E adesso per il Biodistretto, come puntualizza il presidente, c’è una nuova sfida: “Aumentare le produzioni di contorno alla filiera zootecnica: miele, frutta, cereali, erbe aromatiche ed altro ancora”.

Già numerosi i produttori, sia del Biodistretto che provenienti da altre realtà, hanno formalmente deciso di partecipare al Festival.

E’ ancora possibile per alcuni giorni prenotare l’allestimento di stand, contattando il Biodistretto al numero 329 9268208.

Vallebio Festival 2018