Sestri: “Il Comune firmi intesa con Avis”

Da Marco Conti (Riprenditi Sestri-Sestri Popolare) riceviamo e pubblichiamo

Il Comune di Sestri Levante sottoscriva il protocollo d’intesa con AVIS per promuovere e sviluppare tutte le iniziative finalizzate alla crescita della cultura della donazione del sangue. Presentato OdG in Consiglio Comunale 

Il 30 aprile u.s ANCI Liguria ha comunicato ai sindaci liguri di aver sottoscritto un protocollo d’ intesa con AVIS Liguria per promuovere e sviluppare tutte le iniziative volte alla crescita della cultura della donazione del sangue e dei suoi componenti quale atto di partecipazione alla vita sociale e di educazione alla solidarietà.
Questo protocollo prevede, inoltre, la possibilità di accordo tra i Comuni e le strutture locali dell’ Associazione Volontari Italiani Sangue.
Secondo recenti studi l’ Italia ad oggi è un paese autosufficiente in materia di sangue e quasi autosufficiente per quanto riguarda gli emoderivati, anche se in alcune regioni, l’autosufficienza è in equilibrio precario. L’andamento demografico della popolazione ha evidenziato, anche in Liguria, che il futuro della donazione potrebbe essere a rischio e che l’autosufficienza nazionale è condizione fondamentale per garantire la salute della popolazione e favorire il conseguimento della qualità e della sicurezza in ambito trasfusionale.
Preso atto del valore e della funzione sociale svolta sul territorio di Sestri Levante dalla sezione locale dell’ AVIS, fondata nel lontano 1962, ho ritenuto importante presentare questo ordine del giorno in chiedo al Sindaco e alla Giunta comunale di sottoscriverne il protocollo d’intesa per intensificare, sostenere e sviluppare tutte le azioni necessarie a coinvolgere la popolazione per la diffusione della cultura della salute e della solidarietà attraverso la donazione di sangue e di emocomponenti.