Recco: la saga dei bidoni itineranti

In principio ogni negozio della zona aveva il bidoncino “personalizzato” davanti al negozio per riporvi i propri rifiuti. Poi l’idea di creare, per la gioia di topi e gabbiani, una specie di isola ecologica nell’area pedonalizzata della centrale via 4 Novembre, con vista sul torrente Recco. Un agglomerato con una trentina tra cassonetti e bidoni che erano stati, almeno, mimetizzati con una recinzione.

Iren deve effettuare lavori nell’area. Quindi, tempo fa, lo sgombero dell’isola ecologica, con i bidoni e cassonetti sistemati in fila indiana nella stessa via 4 Novembre. I lavori però non iniziano, almeno finché non passa l’8 Setttembre. I bidoni e i cassonetti vengono riportati nel vecchio spiazzo con vista sul torrente; anche per far giustamente posto a stalli per moto.

Ci si dimentica però di mimetizzare la pseudo isola ecologica con la vecchia recinzione. Il risultato visivo è pessimo. Protesta chi vive nella zona e forse protestano anche i topi, desiderosi della loro privacy mentre banchettano coi rifiuti depositati.

Foto Consuelo Pallavicini