Rapallo: “Richiesta elemosina, maggiori controlli”

Da Gabriele Vecchia, segretario Lega città di Rapallo, riceviamo e pubblichiamo 

Credo sia venuto il momento di dire basta ai questuanti seriali che in modo continuativo, tutti i giorni , si trovano davanti alle macchinette del pagamento automatico dei parcheggi di Rapallo , in particolare in quello di piazza delle Nazioni e di piazza 4 novembre.

Turisti e residenti hanno il diritto di pagare tranquillamente senza essere subissati di richieste di elemosina , da questi presunti ” poveri” che il più delle volte arrivano a Rapallo con il treno tutte le mattine da i campi Rom di Genova.

Sicurezza vuole dire anche questo .

Inoltre credo sia venuto il momento di aumentare i controlli in borghese della polizia municipale  , per poter scongiurare un altro fenomeno quantomeno fastidioso , ovvero i questuanti fissi davanti alle attività alimentari di Rapallo, supermercati , panetterie, macellerie. Un controllo a tappeto che serva anche per verificare se queste persone  , anch’esse provenienti da Genova , non siano in attesa del permesso umanitario e magari sfruttati dalle mafie che da alcuni anni si sono inserite anche in questo business.

Ricordiamo che il fermo in caso di accattonaggio di presunti profughi  in attesa di permesso , ne fa decadere immediatamente , Grazie al decreto sicurezza,  il diritto e di conseguenza l’avvio dell’iter per  l’immediato rimpatrio.

Rapallo è una città sicura per reati e furti , ma una maggiore sicurezza percepita è necessaria per far vivere cittadini e turisti in tranquillità nel nostro stupendo golfo.

Il segretario Cittadino  

Dott.Vecchia Gabriele

Advertisement

Ti potrebbero interessare anche: