Val d’Aveto: sottrae gli infissi dalla casa che era sua, denunciato

I Carabinieri di Santo Stefano D’Aveto, dopo una denuncia querela sporta lo scorso mese di Febbraio, da un 33 enne di Acqui Terme, impiegato quale rappresentante delle acquirenti di uno stabile sequestrato e da un 60 enne, libero professionista, indicato dal Giudice, quale persona delegata per la vendita dello stabile, ieri, a conclusione degli accertamenti, hanno deferito in stato di libertà per “furto in abitazione, danneggiamento, minaccia, mancata esecuzione dolosa di un provvedimento del Giudice aggravati” O.Z. di 43 anni, abitante in quel comune ma domiciliato in località Montegrosso, perché il deferito, da quell’abitazione, prima di sua proprietà e poi sottoposto a pignoramento dal Tribunale di Genova e successivamente venduta all’asta, oltre ad aver minacciato i due querelanti, come accertato, in più occasioni asportava: le persiane; le porte-finestre; i termosifoni ed i sanitari del bagno, il tutto per un valore di 4.000 euro circa, successivamente, rinvenuti e sequestrati.