Cogorno: il ricordo e le opere di Francesco Dallorso

Dall’ufficio stampa di “Rinnovamento Cogorno” riceviamo e pubblichiamo

Tutta l’amministrazione di Cogorno ricorda con profonda stima Francesco Dallorso che ha collaborato con il Comune e realtà del territorio. Vi sono tre suoi bassorilievi in ardesia a Cogorno: due in Municipio che ritraggono cavatori, spacchini e portatrici di ardesia.

Un altro è lungo il sentiero lastricato che dalle cave del Monte San Giacomo scende al mare di Lavagna. È a grandezza umana, è stato portato con una speciale slitta dagli Alpini di Cogorno e raffigura una portatrice di ardesia in ricordo delle centinaia di donne che per secoli hanno trasportato le lastre sulla testa facendo anche più viaggi al giorno.

A lui erano molto care le Portatrici di ardesia: le ha incise anche sull’avorio e ha prestato alcuni pezzi straordinari per le Mostre nel borgo.

Anche Papa Francesco ha un bassorilievo che lo ricorda: realizzato dai suoi ex allievi della Fontanabuona e consegnato dall’Accademia della Chiappa a Roma nella giornata delle associazioni con la Filarmonica di Sestri Levante.

Ci lascia un artista straordinario sotto tanti punti di vista

“Francesco Dallorso era una persona meravigliosa – lo ricorda il consigliere Gino Garibaldi – un artista molto umile, che lascia sul territorio del Comune segni importanti e che era legato a Cogorno anche per le origini della moglie. Anche se l’eternità ha un’altra misura, in questo lampo sulla terra la sua arte ci mancherà. Per fortuna abbiamo dei segni che rimangono, ma per noi che restiamo qui è una grande perdita”.

Ti potrebbero interessare anche: