Chiavari: “Individualità complessa”, danza al Palazzetto

Riceviamo e pubblichiamo

Sabato 16 marzo 2019, ore 21, al Palazzetto dello Sport di Chiavari (Via per Maxena 28 A) arriva la grande danza “Individualità complessa”, dedicato a Giorgia Brixel con Amilcar Gonzales e Antonella Albano. Coreografie di Alex Atzewi.

Un evento eccezionale in prima assoluta questo che la Atzewi Dance Company porta a Chiavari il 16 marzo prossimo. Eccezionale perché vede la presenza di due grandi danzatori all’interno della compagnia: Amilcar Moret Gonzales,  l’etoile cubana presente da anni nello staf di Amici, e Antonella Albano,  prima ballerina del Teatro alla Scala scelta da Angelin Preljocaj per la sua ultima creazione “Winterreise”; ed eccezionale perchè dedicato a Giorgia Brixel, la diciottenne chiavarese morta improvvisamente due anni fa, che era anche una talentuosa promessa della danza.

In questa ultima creazione il coreografo Alex Atzewi vuole dare spazio all’individualità di ogni soggetto che compone il quadro da lui presentato, arricchendo ogni movimento e ogni percorso  tramite esperienze di vita personale e quotidiana , dandone un disegno articolato e complesso che ne descrive l identità di ogni singolo. Attraverso la musica, accuratamente scelta, si va a delineare così un flusso in grado di collegare le differenti personalità le quali vanno a concretizzare il concetto di individualità complessa.

La coreografia è stata creata su musiche di Chopin, Vivaldi e Bach con l’aggiunta delle note della “Piccola Suite a quattro mani” del giovane compositore genovese Matteo Camponero, il cui bellissimo “Valzer Blu” è stato suonato dalla Stanford Orchestra al Teatro Sociale di Camogli la scorsa estate.

Assieme alle due etoiles sul palco anche lo stesso Atzewi ed un altro beniamino del pubblico di Amici, Daniele Rommelli.

*************

Biografie artisti

Alex Atzewi

Inizia gli studi al conservatorio “Accademia di Nancy”. Si perfeziona a contatto di Maestri innovativi quali:  M. Morris, D. Parson, Ivan Wolf, N. Cage, Bruno Collinet, Gus Bembery, B. Sajours.

Nel 1996  forma il gruppo New Dance Concept, che nell’anno 2000 si trasforma in Compagnia a tutti gli effetti.  Nel 2002 Alex Atzewi è ingaggiato dal Balletto di Milano di Carlo Pesta per curare e sviluppare la produzione Moderna che si affianca alla principale attività Classica della Compagnia Milanese.

La sua Compagnia possiede un vastissimo linguaggio corporeo che spazia nel mondo del contemporaneo , il tutto sostenuto da una buona tecnica classica. La diversità e la semplicità di linguaggio della danza creata da Atzewi e messa in scena dalla sua Compagnia, consente a qualunque spettatore di apprezzare e capire il messaggio trasmesso.

La sua creazione “Pensieri” accompagna Alex Atzewi il 27 novembre 2007 a Salerno a ricevere un importante riconoscimento: “Migliore coreografo contemporaneo in Italia”.

Dal 2009 la compagnia assume il nome di Atzewi Dance Company. Con essa inizia un nuovo percorso che lo fa apprezzare sempre più in italia e all’estero.

Importante il successo ottenuto con la produzione “Carmen”, in tournèe in tutt’Italia. Il balletto propone l’opera di Bizet in veste contemporanea, e vede come ballerini principali guests internazionali da Leon Cino e Luana Damiano fino a Beatrice Carbone, Stefania Figliossi ecc. Ottime le recensioni della critica.

Nel 2012, insieme alla sua compagnia ADC, partecipa ad un evento della Dance New Amsterdam, centro culturale e della danza internazionale situato nel centro di Manhattan (New York). L’evento APAP(Association of Performing Arts Presenters)

Numerose le sue collaborazioni, da Paolo Londi a M.Sungani e tanti altri. Nei suoi spettacoli Atzewi inserisce sempre nomi di altissimo livello che orgogliosi di prendere parte alle sue creazioni si adeguano facilmente al suo modo di fare danza che attraverso l’utilizzo del corpo si concentra sulla quotidianit° e sull’essere umano nella sua complessità.

Antonella Albano

Nata a Bari nel 1982, si diploma presso la Scuola Pas De Deux di Fasano-Bari, seguendo il metodo Vaganova con l’insegnante Silvia Humaila.
Dopo aver seguito diversi stage con maestri classici e contemporanei, vince come migliore interprete femminile la “Scarpetta d’Oro” a Verona, e successivamente ottiene l’ammissione agli studi dell’Accademia Nazionale di Danza di Roma.
Nel 1995 viene ammessa agli studi presso il Teatro alla Scala di Milano, e dopo un anno al “Concorso Giovanissimi Talenti” del Teatro Nuovo di Torino riceve la menzione speciale come solista, e al concorso di gruppo Bari Danza riceve il riconoscimento come migliore interprete femminile. Si classifica come semifinalista al “Prix de Lausanne”; viene ammessa al Giovane Balletto Internazionale di Cannes e nel ‘98 partecipa al concorso “Eurocity città di Livorno”, ottenendo la borsa di studio per l’Accademia di danza “Princesse Grace di Monte Carlo” e per la Scala.
Dal ‘99 in poi ottiene numerosi premi e nel 2000 entra a far parte del Corpo di Ballo del Teatro alla Scala dove attualmente è scritturata.
Ha preso parte ai seguenti balletti: Ondine, cor.F.Ashton, Amarcord, cor. L.Cannito, Lo Schiaccianoci, cor.R.Hynd, Giselle, cor.P.Ruanne, Excelsior, cor.U.Dell’Ara, Etudes, cor.H.Lander, Grande Gatsby, cor.A.Prokovsky, Giselle, cor.S.Guillem, La Bella Addormentata, cor.R.Nureyev, Notre-Dame de Paris, cor.R.Petit, La Strada, cor.M.Pistoni (ruolo da solista), Lago dei Cigni, cor.R.Nureyev, (ruolo da solista), Who Cares, cor.G.Balanchine (ruolo da prima ballerina).

Attualmente nominata prima ballerina del Teatro alla Scala ha preso parte alla nuova produzione Winterreise firmata da Angelin Preljocaj.

Amilcar Moret Gonzales

E’ nato a L’Havana (Cuba). Si è diplomato al “National Ballet School of Cuba” studiando con insegnanti del calibro di Mirta Hermida, Magaly Suarez, Laura Alonso, Ofelia Gonzalez e Pablo Moret. È stato primo ballerino presso il “Bavarian State Ballet”, “Les Ballets de Monte-Carlo”, “Zurich Ballet” e “The Hamburg Ballet”.

Ha danzato in qualità di Solista in “Vier Temperamente” (George Balanchine), “Grosse Fuge” (Hans Van Manen), “Giselle” (Mats Ek), “The Unsung” (Josè Limòn), “Bella Figura” (Jiri Kylian). Inoltre ha preso parte a balletti di repertorio, tra i quali, “Lady of the Camellias” (John Neumeier), “Don Quixote” (Marius Petipa/Ray Barra). Tra i suoi premi si annoverano la medaglia d’oro al “Concours International de la Dance” (Parigi 1996) e la medaglia di bronzo all’”Helsinki International Ballet & Choreography Competition” (1995).

Ha inoltre danzato in ruoli principali in Brasile, Stati Uniti e Messico in opere come “Coppélia”, “La fille mal gardée”, “Lo Schiaccianoci” e “Le Corsaire”. Ha lavorato come ballerino professionista e insegnante di danza classica nella trasmissione televisiva “Amici di Maria De Filippi”. Nel ruolo di primo ballerino freelance ha danzato al fianco di Rossella Brescia nelle creazioni “Carmen” e “Cassandra” del M° Luciano Cannito. È stato ballet master e guest principal dancer al Theater Kiel e guest principal dancerall’Hamburg Ballet.

Da anni collabora spesso alle produzioni di Alex Atzewi.

Daniele Rommelli

Nato ad Imperia dove i genitori sono proprietari di un’azienda agricola. Ha iniziato a ballare a 11 anni ed ha preso parte a tantissimi contest legati al mondo della danza, ovviamente legati all’hip hop in cui è riuscito a prendersi anche molte soddisfazioni.

Rommelli, inoltre, ha avuto anche la grandissima fortuna di riuscire a lavorare con personaggi importanti del mondo dell’hip hop, studiando con i grandi nomi americani come Brian Green, Parriss Goebel, Ian Eastwood e ancora Sean Evaristo, Nick Dremoura, Amari Mashall e tantissimi altri.

Ha fatto parte della Atzewi dance company e attualmente è ballerino ufficiale di Amici, lo spettacolo di Maria de Filippi.