Camogli: no-box, lettera aperta all’opposizione

 Da Tito Degregori, presidente Comitato per la tutela del Centro storico Camogli, riceviamo e pubblichiamo    

Lettera aperta del Comitato di tutela ambientale del  centro storico di Camogli alla opposizione politica camogliese

L’autorevolezza e la serietà sono requisiti che Camogli si è conquistata  nei secoli  , per questi motivi non scomoderei  Gramsci  come ha fatto in maniera incauta e scorretta l’anonimo che ha voluto  utilizzare nella sua comunicazione affiggendo i volantini in spazio non autorizzato invitando tutta Camogli a risvegliarsi relativamente all’indifferenza in cui  i è caduta,   prima che venga raggiunto il punto di non ritorno,  e cioè prima che il levante della città venga letteralmente sventrato”.

Concetto da  noi sostenuto per vent’anni in tutte le sedi democratiche abilitate, con cortei pubblici  autorizzati, ricorsi al tribunale Amministrativo e con resistenza al Consiglio di Stato e con innumerevoli, davvero tanti, tanti manifesti che  evidentemente nel gioco democratico delle parti, non hanno spostato di una virgola l’esito elettorale dei camogliesi che quest’opera vogliono.

L’unica cosa , e questa, rispettosa delle norme, è che le forze politiche di opposizione  potrebbero con lealtà e correttezza,  tramite l’amministrazione comunale chiedere alla impresa  che effettuerà i lavori dei box in  zona di piazza del teatro, di iniziare a costruire, per primo, il lotto pubblico che interessa i posteggi a rotazione a vero beneficio dei posteggi in paese e successivamente i box privati .

Riteniamo come in genere succede nel consorzio civile che  ogni discussione ragionata possa essere risolta nel migliore dei modi  arrecando  soddisfazione a tutti.

Advertisement

Ti potrebbero interessare anche: