Turismo: la Liguria va in rete dai borghi al mare.

di Guido hersi

Lo scorso martedì, nel salone della Provincia della Spezia, si è tenuto, dopo quello di Taggia(IM.) il secondo tavolo provinciale sul prodotto turistico presieduto dall’Assessore Regionale al comparto, Giovanni Berrino. Erano presenti molti rappresentanti degli Enti locali, delle associazioni di categoria e di operatori del settore turistico della provincia spezzina, come prevede il “patto strategico del turismo”, definito all’inizio del 2018, che avranno il compito di creare i prodotti turistici legati alle peculiarità del territorio e alle tradizione da poter poi promuovere.
Ecco, come l’Assessore Berrino, ha commentato l’incontro:”La grande partecipazione di sindaci ed operatori del settore, è la prova della sempre maggiore importanza che il turismo riveste nell’economia e nella vita della provincia spezzina, che da anni è quella che vanta la maggior crescita di arrivi e presenze di visitatori italiani e stranieri. E’ fondamentale lavorare insieme per mettere in rete le tante opportunità che il territorio della Spezia offre : dai magnifici borghi ai prodotti della terra, un’integrazione tra costa ed entroterra e le tante esperienze che si possono fare nel quadro sempre più diffuso del cosiddetto turismo esperienziale”

Advertisement

Ti potrebbero interessare anche: