Recco: operazione Civ, tanto positivo entusiasmo (2)

Da Alice Diena riceviamo e pubblichiamo

In data 14 Marzo si è svolta, presso la Sala Franco Lavoratori, la riunione Plenaria del CIV Recco.
La porta-voce ha spiegato come la rinascita del CIV Recco parta da un gruppo di donne, amiche e colleghe commercianti, che iniziano a collaborare negli ultimi mesi del 2018: Alice Agostacchio, Alice Diena, Michela Egiziano, Manuela Francalanci, Elisabetta Gabbani, Simonetta Pozzo e Valentina Tabacco.

Il gruppo, nato spontaneamente, aveva infatti organizzato una raccolta fondi a favore di un’attività colpita dal crollo di Ponte Morandi, arrivando a recuperare diverse migliaia di euro, donate da cittadini e commercianti, che erano stati devoluti a colleghi rimasti senza lavoro nella zona rossa. La grandissima partecipazione alla raccolta, aveva spinto il gruppo a credere concretamente nella possibilità di creare una collaborazione all’interno del tessuto commerciale cittadino.

A Natale, insieme ad altri operatori commerciali che si sono affiancati con entusiasmo al gruppo iniziale, si è arrivati addirittura a coinvolgere 120 attività negli allestimenti natalizi.

A questo punto il neo formato gruppo, si è riunito, capendo che fra le varie attività era vivo lo spirito di collaborazione e il desiderio di rimboccarsi le maniche per creare qualcosa di positivo per il commercio.
L’entusiasmo e la volontà di costruire eventi si sono resi necessari ovviamente anche per il tempo in cui viviamo, perché, come sapete, gli anni del boom economico sono passati e oggi, tra crisi economica, concorrenza esasperata e commercio on-line, il comparto della vendita al dettaglio, soffre più che nel passato.

Insieme però si può fare molto per rendere Recco un polo attrattivo: una sorta di centro commerciale diffuso, a cielo aperto, con negozi bar e servizi per tutti. Questa, del resto, è la vocazione che il paese ha avuto da sempre.
Quindi con questo sogno nella testa – che poi guardando ad altre realtà, tanto sogno non è, dato che si realizzano eventi bellissimi – il gruppo ha deciso di far confluire la propria energia positiva, lo spirito di fare e soprattutto l’amore per la nostra città, nella rivitalizzazione del CIV già esistente, di cui erano presenti oggi il presidente Luciano Pozzo con Nuccia La Rosa e Marco Pozzo.

Questi ultimi hanno accolto con entusiasmo le nuove leve e quindi è nata l’odierna riunione plenaria.

Durante l’interessante intervento di Ilaria Mussini, funzionario confcommercio che lavora presso l’ente del turismo e del terziario e coordinatrice dei CIV, si è spiegato cosa è il CIV e quali sono i mille vantaggi che può portare per gli associati. Sia in termini di agevolazioni, che di tutela, fino anche a quali sono gli eventi vincenti che hanno fatto altri CIV molto attivi nella nostra provincia.

La porta-voce ha poi proseguito parlando della natura totalmente apolitica e apartitica del CIV. “E’ bene sottolinearlo in clima pre-elettorale: l’amministrazione comunale e i vari candidati o sostenitori sono stati volutamente tenuti fuori dal discorso CIV, non perché non si voglia collaborare con loro” ha aggiunto, ma “proprio perché noi vogliamo creare un’associazione e un movimento di commercianti che, a prescindere dalla politica, si muovano per i nostri interessi in maniera indipendente e
autonoma , al fine di migliorare l’offerta della nostra città nei confronti dei turisti e per i cittadini”.

Durante la riunione è emerso come tutti i commercianti ritengano che sia necessaria una città pulita e ben tenuta, ma non ci si è dilungati troppo su questo argomento, perché oggi si trattava di una riunione tecnica. Il problema pulizia e decoro è molto sentito dai commercianti e il CIV, con i suoi associati, sarà da pungolo per l’Amministrazione, anche con azioni dimostrative, per far risolvere la situazione.

Si è scoperto dunque che le potenzialità del progetto CIV sono molteplici, la cosa importante sarà iscriversi e quindi fare la differenza tutti insieme.

Una nota significativa della giornata, oltre alla presenza di molti e negozi storici della città di diverse categorie merceologiche, è stata la calda partecipazione di molti ed eccellenti nomi del settore gastronomia, ristorazione e turismo. Erano infatti presenti gli esponenti dei più importanti ristoranti, bar, forni, focaccerie e gelaterie della città, oltre alla Pro Loco e all’Ascom, nonchè Lucio e Daniela Bernini di Dimensione Riviera.

Insieme a loro anche operatori commerciali diversi, quali artigiani, parrucchieri, estetiste e agenzie immobiliari e di viaggio.
Tutti i 70 partecipanti, a cui è stato anche richiesto di lasciare un foglio scritto con le proprie idee e suggerimenti, si sono mostrati interessanti al progetto CIV quale nuova linfa per attirare persone nella nostra cittadina e farla prosperare!

Advertisement

Ti potrebbero interessare anche: