Lavagna: “Nulla di fatto nel dopo mareggiata; l’impegno dei 5 Stelle”

Dal MoVimento 5 Stelle Lavagna, riceviamo e pubblichiamo

Ieri sera il nostro candidato Sindaco Arch. Daniele Di Martino, ha incontrato i rappresentati della Associazione Balneari di Lavagna.

Nell’incontro abbiamo ascoltato e condiviso le nostre idee e programma sulla città. Il turismo è la prima attività economica di Lavagna, volano di tutto il suo sviluppo.

Abbiamo affrontato soprattutto le problematiche della difesa della costa ed un piano per gli arenili cittadini da Cavi Borgo fino all’ingresso del porto.

Dopo le mareggiate del 29 Ottobre ‘2018 non è ancora stata mossa pietra, granello di sabbia o progetto per un nuovo piano articolato di difesa, che parta dal ripristino dei pennelli, alle dighe soffolte.

Piano che può essere solo stimolato dal Comune, ma che spetta alla Regione Liguria predisporre, aggiornando studi e valutando le variazioni delle correnti e dei moti ondosi degli ultimi 10 anni. Il Governo Conte ha stanziato 333 Milioni in Liguria per il dissesto e la difesa del territorio da eventi idrogeologici e climatici, i fondi andranno spesi rapidamente per questi studi ed interventi urgenti.

Agiremo nei prossimi giorni con i nostri rappresentati regionali e con l’On. Roberto Traversi affinché la Regione si attivi per la difesa del litorale di Lavagna. Altre azioni spetteranno al nuovo Sindaco per la valorizzazione della passeggiata a mare e la promozione turistica della città in coordinamento con tutti gli operatori.

Le problematiche a livello urbanistico verranno affrontate utilizzando il buon senso nel rispetto della legge.

Non ci siamo soffermati ha promettergli più pulizia e decoro, perché è una azione dovuta non solo agli operatori balneari e turistici, ma a TUTTI i i cittadini di Lavagna.

Ti potrebbero interessare anche: