Cogorno: taglio di piante e arbusti sui terreni privati, il manifesto

Dall’ufficio stampa del Gruppo consiliare Rinnovamento per Cogorno, riceviamo e pubblichiamo

Taglio di piante e arbusti presso strade pubbliche e corsi d’acqua ed eliminazione dei nidi di processionarie: sono questi gli argomenti ribaditi dall’amministrazione con un manifesto affisso già da tempo e pubblicato sul sito internet del Comune.

Questioni che, alla luce delle criticità causate dalle forti raffiche di vento che hanno interessato il territorio l’11 marzo 2019, tornano di grande attualità.

“Il Comune sono ormai due mesi che sta portando avanti un grande intervento capillare di potatura di alberi e arbusti. Nel contempo sono in fase di eliminazione i nidi di processionarie incredibilmente già attivi in tutto il Levante – afferma il sindaco Enrica Sommariva – è importante che anche noi cittadini facciamo la nostra parte”.

E richiamando il manifesto realizzato dall’Ufficio di Polizia Municipale  – che si rifà alle leggi nazionali, regionali e alle normative comunali –  si ricorda che sussistono obblighi ben precisi per i proprietari di terreni adiacenti ai corsi d’acqua, limitrofi alle strade aperte al pubblico transito e proprietari di piante affette da malattie arboree / parassitarie.

Il comune invita quindi a provvedere al taglio,  alla completa asportazione e allontanamento delle piante, e delle relative ramaglie, dagli argini e dai terreni vicini alle strade, dove limitano il transito e la visibilità.

“Questi interventi sono oltremodo importanti visto l’approssimarsi della stagione primaverile – aggiunge il sindaco, che ricorda – sono anche opere indispensabili per la pubblica incolumità”.

Cogorno dalla collina di Leivi

Ti potrebbero interessare anche: