Monterosso: sentiero Soviore, il Parco stanzia 200 mila euro

di Guido Ghersi

Il “Parco Nazionale delle Cinqueterre” di cui è vice-presidente il sindaco di Vernazza, Vincenzo Resasco, , quest’anno, ha approvato l’impegno di spesa di oltre 200 mila euro a favore del Comune di Monterosso per gli interventi di manutenzione straordinaria del sentiero n°509 che dal capoluogo porta, in salita, al santuario della Madonna di Soviore.
Il definitivo progetto, a suo tempo commissionato dal locale Comune, comprende diverse tipologie di interventi tra cui: il ripristino dei ” muri a secco” opere di regimazione delle acque, sistemazione del fondo di pietra e dei gradini, il ripristino delle staccionate ed altre opere di ingegneria naturalistica. Il Parco, grazie al finanziamento del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio, relativo alle opere di manutenzione straordinaria da realizzare sulla rete sentieristica, ha potuto così impegnare un’importante risorsa economica per la riqualificazione del sentiero ,molto caro a monterossini e non. L’obiettivo del Comune è quello di restituire ai monterossini e ai turisti un sicuro percorso, consentendo la percorribilità del tracciato escursionistico e di godimento delle sue delle sue peculiarità naturalistiche in un’area ad elevato valore paesaggistico ,storico e culturale. Questo percorso risale all’epoca medioevale e si inserisce all’interno della “Strada dei Santuari”, una rete pedonale che collega i cinque edifici di culto che sovrastano dall’alto i entri abitati delle Cinqueterre. Il sentiero, che ha una lunghezza di2,5 km. e un dislivello di 468 ml, parte dal termine di Via Roma. Superata la rotonda di Loreto si diparte il percorso che porta, dopo circa un’ora e mezza di cammino su immense mulattiere in pregevoli tratti di bosco e macchia mediterranea, attraverso antichi “muri a secco”, contornati da orti di ulivi e limoni, allo spettacolare Santuario che domina la vista su Monterosso al Mare..

Advertisement

Ti potrebbero interessare anche: