Rapallo: rispuntano Premio Donna e Opera Festival

Alla vigilia delle elezioni amministrative tutti i candidati partono alla pari. Il sindaco Carlo Bagnasco tuttavia, come aveva indicato un sondaggio autunnale, vincerà probabilmente le elezioni alla grande e senza bisogno di ballottaggio.

Bagnasco  ha realizzato o sta realizzando alcune opere attese da anni; vede la conclusione di progetti  che seppur realizzati da altri Enti eranoi attesi dalla città (come il depuratore). Non ha perso pezzi durante il mandato e ne ha, anzi acquistato.

Tutto bene? Secondo chi scrive è mancata l’assegnazione di una delega alla Cultura che è cosa diversa dal Turismo. Nei giorni scorsi la giunta ha assunto la decisione di realizzare alcune iniziative culturali che hanno costi non giustificabili dalla risposta che ottengono. Il Premio per la donna scrittrice non merita una spesa di 70.000 euro perché non ha eco in campo (non diciamo europeo come l’Andersen) nazionale. Stessa cosa per Rapallo Opera Festival che è rivolto a un numero limitato di persone; ci auguriamo a ingresso gratuito e in ogni caso che l’ingresso sia a favore del Comune che non può assumersi il rischio di impresa degli organizzatori (come avviene per altro anche con altre iniziative). Terza riserva per i “Tramonti a Montallegro” partito per rilanciare la località; iniziativa che deve avere un seguito anche con iniziative degli operatori commerciali locali.

Chi scrive, non solo per Rapallo, dovrebbe stabilire prima che tipo di iniziative servano per i propri ospiti e residenti, poi mettere al bando il programma. (m.m.)

Rapalloonia Junior Bambini di ieri e di oggi – Marzo € 35.000,00
Tramonti a Montallegro €70.000,00
Rapallo Opera Festival € 45.000,00
Premio per la Donna Scrittrice € 70.000,00
Tigulliana Incontri € 24.500,00
Rapalloonia €20.000,00