Rapallo: turismo, a marzo nuova campagna promozionale

Il 21 aprile è Pasqua; poi ci sono i ponti del 25 Aprile e quello del primo maggio. Gli albergatori hanno sempre detto che, a parte i loro clienti tradizionali o reperiti mediante la stessa promozione dell’hotel, le prenotazioni estive avvengono (come per gli stabilimenti balneari e le case-vacanza) nel periodo pasquale. I tempi sono certamente mutati , ma le polemiche sulle prenotazioni pasquali e estive se fatte dagli albergatori sembrano pretestuose. I Comuni foraggiano iniziative per manifestazioni anche sportive che possano favorire l’arrivo di turisti; semmai occorrerà orientare gli sforzi nel periodo autunnale e primaverile; in inverno l’unico sponsor valido è il sole. Eventualmente le polemiche possono trovare spazio sulla mancanza di “un piano comprensoriale” del Tigullio che indichi qualità e tempi delle manifestazioni.

A meno che l’alzata di scudi non sia in previsione del fatto che a marzo la Regione organizza un’importante campagna promozionale anche all’estero, e non si alzi la voce (facendo male soprattutto al comporto turistico) per poi dire: “Ecco, la Regione si muove perché abbiamo alzato la voce”.

La realtà che nessuno vuole ammettere è che erano anomali i dati del boom relativi ad arrivi e presenze – come Levante News ha sempre sottolineato – a causa degli attentati turistici, in particolare quello di Nizza. Il calo è dovuto al fatto che ormai nessuno teme più il terrorismo e sono riprese le più economiche vacanze all’estero. Si potrebbe dire che nessuno ha fidelizzato i clienti; che pochi si sono adeguati alle richieste di un turismo internazionale in continua evoluzione.

Poi c’è il ponte Morandi; la mareggiata, le lentezze della burocrazia. I politici di opposizione in vista delle elezioni ci diranno le responsabilità vere o presunte delle amministrazioni. (m.m.)

Advertisement

Ti potrebbero interessare anche: