Pallanuoto M/ Chiavari si lascia sfuggire la vittoria, 6-6 col Vigevano

Dall’ufficio stampa della Società Chiavari Nuoto riceviamo e pubblichiamo. Di Guido Martinelli

ASD Vigevano- Chiavari Nuoto 6-6 (4-2,0-2, 0-2, 2-0 )

ASD Vigevano: Zanoni, Pugno , Valtorta 1,1 rig, Gallotti, Blandina, Nobili, Trebeschi 2 , Caspano 1, Merani , ,Clemente, Siri 1, Oddone M, Oddone D. 1. All De Crescenzo

Chiavari Nuoto:Cavo, Lanzi 1, Carli 2 , Mangiante 1, Bussone, Zatti, Chiavaccini 1, Raineri 1, Romanengo, Raffo , Laurita, Grassi.Lucetti. All Pisano

Arbitro Orru

Superiorità numeriche Vigevano 1/7 piu 1 rigore, Chiavari 4/11

Espulsioni definitive: a 6.44″ del q.t. Zanoni e Merano (Vigevano) per proteste

Spettatori 100

Parte con soli 12 uomini in distinta la Chiavari Nuoto a seguito dell’epidemia di influenza dei giorni scorsi. Mancano, Pagliuchi, in ricaduta, e ancora Mancuso e Barrile,

Una formazione con il 30 per cento di titolari assente è il primo regalo che la squadra di Pisano offre agli avversari.

Il secondo , ben più consistente, è l’ultimo minuto e mezzo di gara condotto in maniera irragionevole.

Chiavari nuoto conduce per 6-5, e potrebbe chiudere la gara con un divario di due gol ,così come aveva iniziato la quarta frazione. Infatti a seguito di un’ espulsione, si accendono proteste nella squadra di De Crescenzo, al punto che a farne le spese è anche il portiere bianco-blu , Zanoni, che protesta eccessivamente.

Dunque occasione più che ghiotta: 7 contro 5, con in porta un giocatore di movimento che può parare a una sola mano. Sulla linea si schierano altri due difensori in una sorta di Linea Maginot , ma la Chiavari fallisce l’ opportunità …Quel che è peggio nella maniera peggiore, con un errore banale di palleggio.

Da parte opposta ,espulsione in calottina blu a 12″ dal termine, Trebeschi finge un alzo e tiro ma inventa una colomba di quelle che fanno male.

Nel prosieguo della gara c’ è ancora l’opportunità per Raineri , ma il tiro, data l ‘esiguità dei secondi a disposizione, è forzato e va fuori

Nel novero di questa parte di gara si devono registrare l’assenza di Chiavaccini che perde sangue per un colpo , e la buona predisposizione di Zatti a conquistare superiorità numeriche, bensì tanti siano stati anche i falli in attacco subiti dal parmense.

Prima di questo convulso finale che fa rimandare al Chiavari l’ appunta, con la prima vittoria, si registra il resto della partita.

Partenza a razzo del Vigevano che segna 4 gol nei primo 8 minuti( i primi tre consecutivi) .

Poi c’ è la lenta e progressiva rimonta della Chiavari Nuoto che mostra la parte migliore di se. Prima pareggia ,poi si porta in vantaggio per la prima volta in nizio terza frazione, sfruttando le numerose superiorità numeriche ottenute ,con una buona media di trasformazione.

Sul più due al quarto tempo, commette l’errore di consentire ai locali (nella piscina di Novara) di tornare al gol dopo 20 minuti di assenza, visto che dopo i 4 gol del primo tempo , il Vigevano non ha più segnato per oltre due tempi.

Sul meno 1 la sicurezza di vittoria degli ospiti è andata scemando ,fino al momento descritto in apertura. Ma su quella superiorità numerica era troppo pressante la responsabilità e troppo pesante la palla.

Gran merito di un lungo periodo di sterilità dei vigevanesi ( seguito da molto e chiassoso pubblico) va ascritta alla buona disposizione difensiva della Chiavari e a un ottimo Cavo , i cui interventi hanno spesso scoraggiato gli avanti avversari.