Chiavari: girotondo intorno al Palazzo Bianco

di Giuseppe Valle

La breve tregua del maltempo ha consentito di effettuare la manifestazione per contestare la politica che non rispetta gli esseri umani in difficoltà, facendo d’ogni erba un fascio, cioè mescolando trafficanti di esseri umani, famiglie in fuga dalla guerra, terroristi e persone in cerca di un futuro, bambini accompagnati e non, integralisti e poveracci.



La catena umana che si è snodata intorno a Palazzo Bianco era formata da oltre cento persone, di diverse provenienze politiche e culturali ma accomunate dal desiderio di alimentare la solidarietà fra esseri umani.