Levanto: il “Casinò Municipale” aprirà in primavera

di Guido Ghersi

La società Levanto Multiservizi, titolare della concessione demaniale dell’immobile denominato impropriamente Casinò Municipale, di proprietà del Comune di Levanto, ha avviato nuovamente un bando di gara per la gestione dei locali a pianterreno , comprendenti il bar e un’ampia sala. La precednete gestione affidata nel novembre 2016 alla società “Synesthesia” di Monza si è resa insolvente, tanto che la stessa Multiservizi unitamente al Comune hanno intentato causa legale per recuperare le quote di affitto non versate dai gestori della citata società, come era previsto dalla convenzione. Al bando, comprendente piccola ristorazione e ristorante, possono partecipare società, imprese, operatori commerciali costituitisi in società o ditte individuali. Canone annuale di 41mila euro oltre l’Iva con una cauzione pari al 10% del canone annuo di base d’asta di 4.100 euro che la Multiservizi tratterà quale deposito cauzionale fino al rilascio dei locali. Il vincitore del bando dovrà versare ben sei mesi anticipati di affitto sul canone annuale. Domande entro le 13 di venerdì 1° febbraio alla sede della Levante Multiservizi-Lungomare Amerigo Vespucci 33.

Se questa gara andasse deserta, la stessa Muntiservizi assumerà la gestione diretta.

Nel contempo, tra i prossimi obiettivi dell’annesso ed omonimo “stabilimento balneare” , c’è quello di spostare la  “reception” oggi sotto il primo arco della sopraelevata, in una zona più funzionale.

L’idea, assieme al Comune, sarebbe quella di poterla ripogettare e collocarla in una zona dalla quale si possa vedere il mare. Inoltre si pensa di riqualificare docce e servizi.