Recco: torna la massima onorificenza cittadina, le proposte

Dall’ufficio stampa del Comune di Recco riceviamo e pubblichiamo

Emilio Razeto, Gianni Carbone e padre Ilario Rolandelli. Eraldo Pizzo. Sono solo alcuni dei benemeriti della Città che possono vantare e fregiarsi del titolo onorifico più importante donato da Recco: il “Recchelino d’oro”.
Con votazione unanime il consiglio comunale ha approvato quello che a tutti gli effetti è l’equivalente della genovese “Caravella d’Oro”.
Da quest’anno, il prestigioso riconoscimento, tornerà a essere la medaglia al petto più importante che un recchelino, appunto, potrà ricevere.
A designare i meritevoli sarà una commissione formata dal sindaco, dal presidente del consiglio comunale, da due consiglieri di maggioranza, due di minoranza e tre cittadini – di cui almeno una donna – che saranno accuratamente scelti dalle associazioni cittadine più importanti.
“Questo premio ricco di storia, valore e tradizione era andato perduto – ha detto il sindaco Dario Capurro – È tornato il momento di farlo tornare grande perché racchiude tutta la nostra storia”.

I criteri utilizzati per l’assegnazione sono i seguenti:
1. aver svolto un’attività ultradecennale significativa nel campo delle scienze, delle lettere, delle arti, dell’industria, del lavoro, della scuola, dello sport, con iniziative di carattere sociale, assistenziale, filantropico, per atti di coraggio, per particolari manifestazioni di attaccamento verso la Città, contribuendo in modo significativo alla sua crescita sociale e civile, aumentandone il prestigio con disinteressata dedizione;
2. aver compiuto anche un singolo evento di carattere straordinario con riflessi positivi sulla città;

Entro il 28 gennaio dunque, chiunque sia interessato (Enti o singoli cittadini) può presentare le proposte di candidatura per i soggetti, persone fisiche o Associazioni, ritenuti meritevoli e degni di essere pubblicamente riconosciuti benemeriti attraverso l’assegnazione del Recchelino d’oro.

Le proposte debitamente corredate da adeguata documentazione e contenenti le motivazioni e qualsiasi altro elemento utile alla valutazione dovranno essere inoltrate al Responsabile del Settore Affari Generali del Comune di Recco – Piazza Nicoloso n. 14, con le seguenti modalità:
– posta ordinaria: Piazza Nicoloso, 14 – 16036 Recco (GE)
– consegna a mano all’ufficio protocollo, negli orari di apertura al pubblico;
– via e-mail all’ indirizzo: protocollo@comune.recco.ge.it oppure protocollo@pec.comune.recco.ge.it.
#OrgoglioRecco