Rapallo: San Michele, subito lavori per 300.000 euro

Sopralluogo di Pier Giorgio Brigati, vicesindaco di Rapallo a San Michele di Pagana per constatare i danni. Con lui i tecnici del Comune ed alcuni esponenti della bella frazione. Abbiamo rivolto a Brigati alcune domande.

Qual’è la situazione generale? “Occorre puntualizzare che sono arrivate onde alte oltre dieci metri che hanno provocato danni enormi. Il Comune non può ripristinare tutto subito”.

I lavori sono già iniziati. Da dove siete partiti? ” Dai sottoservizi: corrente elettrica, acqua, rete bianca e rete nera. Ora procederemo a rifare la pavimentazione della piazzetta con lastre in parte raccolte, in parte finite chissà dove. Occorre rifare le aiuole dove erano state piantate delle palme certamente danneggiate dai marosi. Poi occorre provvedere alla pulizia del rio interrato e verificare il motivo di un cedimento sulla strada carrozzabile.

Grande importanza ha anche il molo “Certamente e lo rifaremo. Occorre demolirne una parte e poi rifarlo. Più lungo e più largo; è un lavoro di somma urgenza e lo sveltimento dell’iter ci ha consentito di accelerare la parte burocratica”.

E la passeggiata tra Prelo e Trelo? “Potremo rifarne solo un primo breve tratto. Oltre i danni hanno colpito il muro che sostiene una villa e in parte anche il cimitero. E’ crollata anche la rete per bloccare gli smottamenti dalla parete rocciosa. Qui il Comune da solo non può intervenire”.

I lavori di ripristino quanto costano? “Esclusa la passeggiata Trelo-Prelo che è distrutta e il muro, i lavori hanno un costo di 300.000 euro. Impiegheremo i 200.000 euro ricevuti dalla Regione e gli altri 100 dai capitoli di spesa”.