Chiavari; la storia di Rocky, mascotte della casa di riposo Torriglia (2)

La casa di riposo Torriglia è stata sottoposta a ispezioni della Asl e di Alisa. Controlli a camere, mensa, diete, terapia, locali igienici. Tutto ok. Una sola osservazione da parte di Alisa: ci vorrebbe un animale di affezione. E’ così che Rocky entra nella casa di riposo e ne diventa la mascotte, o la star.

Questo cane mansueto che ama giocare fare festa a tutti e godersi le coccole, è nato in Sicilia. E’ stato lanciato fuori dal finestrino di un’auto in autostrada. Una lesione al cervello gli ha procurato gravi problemi di mobilità ed una temporanea cecità. Doveva essere soppresso. Poi è stato curato, ha ritrovato la vista e cammina, anche se ogni tanti deve essere aiutato a rialzarsi da cuccia. Per gli ospiti della casa è diventata una presenza importantissima.

Nella foto Rocky tra le dottoressa Elisa Giribaudo, a sinistra, e il direttore sanitario Cecilia Gallo