‘Santa’: anfore romane spostate a causa della mareggiata

Le anfore romane che giacciono in un mercantile romano affondato davanti a Santa Margherita nel primo secolo avanti Cristo sono state spostate. Si ritiene a causa di forti correnti conseguenti la mareggiata del 29-30 ottobre. Ad avvistarle nei pressi del relitto romano, situato a 700 metri di profondità, alcuni sub che hanno avvertito il Circomare. Questa mattina un’anfora è stata portata in superficie e consegnata alla Soprintendenza. Il prezioso reperto è stato immerso in una vasca d’acqua salata, primo passo necessario per salvaguardarla. La notizia è stata confermata dal comandante del Circomare di Santa Margherita Ligure Antonello Piras.

Anche questo episodio conferma l’eccezionalità dell’evento che ha sconvolto – come riferiscono diversi sub – lo stesso fondale a profondità elevate.

Le immagini si riferiscono alle prime anfore portate in superficie dalle reti a strascico di un peschereccio il cui comandante aveva immediatamente rilevato il punto nave ed avvertito il Circomare del ritrovamento

Advertisement

Ti potrebbero interessare anche: