Monterosso: “Più attenzione al turista che al residente?”

Da Nicola Busco riceviamo e pubblichiamo

Come accade praticamente ovunque poco prima delle elezioni le amministrazioni comunali asfaltano e ri disegnano strisce pedonali e segnali di stop, e non è una leggenda.
Monterosso che andrà al voto all’inizio di questa estate sembra non sia da meno, a Fegina che sarebbe la parte più moderna del paese, tutte le strisce bianche sono state rinfrescate, con la nota positiva di nuove indicazioni stradali orizzontali  in inglese che danno l’esatta ubicazione del palazzo della Ferrovia.
Una piccola nota negativa ci arriva da alcune mamme solite accompagnare i piccoli pargoli nei giardini pubblici del lungomare Eugenio Montale.
Così tanta attenzione al lato commerciale turistico, e pochissima considerazione a chi risiede nel paese, ci pare effettivamente stonata.
I giochi dei bambini ristilizzati ed ammodernati dalla precedente giunta Betta, da anni sono pericolosi e forse non a norma, per giunta la recinzione fatta da piccole piante di pitosforo, in più punti e rotta e da lì potrebbero passare i piccoli trovandosi immediatamente sulla strada.
Aiutiamo il turismo con una mano sulla coscienza dicono le mamme, i residenti, che tra l’altro sono sempre di meno, hanno pari diritti.
A buon intenditore

Advertisement

Ti potrebbero interessare anche: