Cicagna: a teatro “I Villezanti” ne “Il Vaso di Pandora”

Dall’ufficio stampa del Teatro di Cicagna riceviamo e pubblichiamo

Per il terzo anno consecutivo con l’Epifania, domenica 6 gennaio 2019 ore 16.00,  ad aprire il nuovo anno con buon auspicio, arriva sul palco del Teatro di Cicagna la Compagnia I Villezanti  di Genova con tre atti in lingua genovese di La Rosa e Govi, Il Vaso di Pandora, con la regia di Anna Nicora.

Il nome della commedia Il Vaso di Pandora trae spunto dal celeberrimo mito greco sull’origine del male sulla terra, ma in realtà narra una divertentissima vicenda ambientata negli anni Trenta.

Il testo scritto Enzo La Rosa, autore di altre commedie interpretate da Gilberto Govi come Colpi di Timone e Martin Toccaferro, fu riadattato durante l’allestimento, come del resto per tutti gli spettacoli messi in scena, dallo stesso Govi.

Da Il Vaso di Pandora escono davvero tutti i mali del nostro tempo, dall’intolleranza, all’ira all’avarizia: il mito greco trova così tutta la sua efficace simbologia nel mondo contemporaneo perché, a distanza di millenni, l’umanità è sempre la stessa.

Da pochi giorni Filippo Peruzzi è rimasto solo, l’amata moglie Pandora, integerrima ed economa padrona di casa, è morta lasciandogli in eredità solamente un vaso di scarso valore.

Filippo, ormai vedovo e senza figli, è rassegnato ad una vita di solitudine quando per un caso fortuito rompe il vaso e scopre un testamento con il quale la defunta consorte lo nomina erede di una cospicua fortuna.

L’affezionata Caterina, anziana serva di casa, gli conferma che la Signora Pandora ha scritto di suo pugno quel foglio, ma gli interrogativi non mancano. Qual’è l’origine di tutto quel denaro?

Non certo un’eredità familiare perché la scomparsa non aveva famiglia ed era di modeste origini, non certo una vincita perché ne avrebbe parlato con il marito…

L’importante è comunque che l’eredità ci sia e l’euforico Filippo si licenzia perché stufo dei lunghi anni trascorsi alle dipendenze del disonesto Commendator Bianchi e condivide la sua gioia con il collega Bartolomeo e con Valeria Cortesi, simpatica vicina di casa.

Il disastro, invece, si profila all’orizzonte e i guai si abbattono sul povero Filippo: la sorella Maria e suo marito Gaspare vantano diritti sull’eredità.

Ma come nel mito greco la soluzione è la speranza.

L’attività della Compagnia I VIllezanti è volta ad interpretare le commedie del repertorio di Gilberto Govi con massima attenzione nell’appagare le aspettative del pubblico ricreando con alta fedeltà l’atmosfera e la performance goviana.

La Compagnia ha ottenuto vari riconoscimenti: il più recente è il premio speciale Gilberto Govi, ottenuto a Chiavari, con la partecipazione alla 29^ Rassegna di teatro in dialetto Elio Rossi, dove ha interpretato I manezzi pe’ majà na figgia.

con  Eugenio Montaldo, Cristina Aprile, Mario Montaldo, Nadia Maccagni, Silvia Maggiolo,

Mario Lai, Paolo Drago, Ilaria Devoti, Pino Notte, Fanny Rinaldi

Biglietti

Intero € 10,00 –  Ridotto € 8,00

Orario biglietteria

La biglietteria del Teatro di Cicagna è aperta il giovedì dalle ore 17,00 alle 18,30 (con diritto di prevendita € 1,00) e nei giorni di spettacolo dalle ore 19.00 nei giorni feriali e dalle ore 14.30 nei giorni festivi. Telefono biglietteria: 0185 1908295.

Prenotazioni/ Basta un SMS

Informazioni e prenotazioni ai numeri 010 8315206 – 349 0960750

E’ possibile prenotare con un SMS al numero 349 0960750 indicando data dello spettacolo, proprio nome e cognome, numero di posti. Riceverete un SMS risposta di avvenuta prenotazione

I biglietti prenotati vanno ritirati entro 30 minuti prima dell’inizio dello spettacolo.

Prevendita

Gattorna – Beauty Center Profumeria –  Via del Commercio 36 E/D – Tel 0185 934826

Chiavari – Sol Diesis Strumenti musicali- Piazza Fenice 6 – Tel 0185 312259

Diritto di prevendita € 1,00

Online su www.happyticket.it

Teatro Comunale di Cicagna Il Teatro della Val Fontana Buona

Via Giovanni Gualberto, 1  Tel 0185 1908295 16044 Cicagna (Genova)

www.teatrodicicagna.it
info@teatrodicicagna.it