Portofino: acceso l’albero di Natale e della rinascita

L’accensione dell’albero di Natale ha segnato nel cuore dei portofinesi e dei loro amici la ripartenza verso la normalità. Il collegamento a tempo di record con la passerella riattivata grazie alla Città metropolitana e alla Regione e oggi la ripresa del collegamento con il bus Atp, lasciano sperare che prima di Pasqua sarà  riaperta al traffico anche la strada 227. Portofino, in testa il suo sindaco Matteo Viacava si è rimboccata le maniche ed è ripartita vincendo perdfino i tempi della politica e della burocrazia. L’efficienza ha la meglio su tutto iol resto un traguardo di cui i portofinesi sono orgogliosi; un velo di emozione per altro ha pervaso oggi tutti i presenti.

Portofino ha festeggiato il ritorno dei turisti, giunti in battello ma anche in bus; ad assistere all’accensione dell’albero c’erano almeno quattrocento amici del Borgo. E c’erano anche alcuni che hanno aiutato Portofino a rinascere: i comandanti del Circomare Antonello Piars e della Compagnia dei Carabinieri Simone Clemente; in rappresentanza della Città metropolitana c’era l'”assessore” ai trasporti Claudio Garbarino che ha avuto un ruolo nella riattivazione della linea Atp; il vicesindaco di Santa Margherita Ligure Emanuele Cozzio. C’era anche il coro  di San Girolamo di Rapallo che ha allietato l’atmosfera. Il sindaco Matteo Viacava e il vice Giorgio D’Alia (ma con loro ci sono tutti gli amministratori del Borgo) hanno voluto premiare i bambini del Borgo che hanno dovuto affrontare lo speciale trasporto sulla motovedetta.

Il fotoservizio è di Marino Scarnati

 

 

 

 

 

 

Advertisement

Ti potrebbero interessare anche: