Levanto: il Comune salda un debito di 20 anni fa

di Guido Ghersi

L’Amministrazione Comunale di Levanto, entro sabato 22 c.m., dovrà saldare un debito “fuori bilancio”, riconosciuto con una delibera dello scorso mese di luglio, ma che si rifà ad una vicenda dei primi anni ’90. Si tratta di oltre 293 mila euro che, a seguito delle esecutive sentenze del Tribunale della Spezia e della Corte di Appello di Genova, il Comune levantese deve riconoscere ai proprietari di un terreno espropriato 30 anni fa per la costruzione del parcheggio a pagamento di località Moltedi. Infatti gli eredi dei proprietari rivendicavano un valore del terreno superiore a quanto riconosciuto in precedenza.

L’Assessore Comunale al Bilancio, Olivia Canzio ha spiegato che il Comune ha ottenuto di saldare il debito dilazionandolo nel corso di quest’anno, mentre gli ultimi 33 mila euro saranno versato nel febbraio 2019.. Le risorse saranno ricavate dall'”Imu” sulle 2^ case (30 mila euro , dall’avanzo di amministrazione(63 mila euro) e dalla “Ztl”(20 mila euro).

Advertisement

Ti potrebbero interessare anche: