Lavagna: ora si teme il dissesto finanziario (2)

Ora a Lavagna si teme il dissesto finanziario per il Comune. Se ciò avvenisse, come appare probabile dopo la bocciatura del piano di riequilibrio finanziario avvenuto oggi da parte della Corte dei conti, le conseguenze sarebbero pesanti e colpirebbero amministratori ritenuti responsabili del fallimento che dovrebbero rinunciare a candidarsi per alcuni anni;  per i cittadini chiamati a pagare le quote massime delle imposte (tranne la Tari); per i dipendenti comunali a tempo determinato cui non sarebbe rinnovato l’incarico; né il Comune potrebbe contrarre mutui. Un regime insomma di massima economia che abbiamo sintetizzato, ma che si annuncia pesante.

C’è anche un’altra domanda che sorge logica: se si dichiarasse il dissesto del Comune, ci saranno candidati sindaci alle prossime elezioni?

Advertisement

Ti potrebbero interessare anche: