Recco: detenzione armi, scattano due denunce

In data di ieri, a conclusione di un servizio coordinato disposto dalla Compagnia Carabinieri di Santa Margherita Ligure (GE)  finalizzato al controllo delle armi detenute e denunciate dai privati cittadini, i Carabinieri delle dipendenti Stazioni hanno deferito in stato di libertà per omessa custodia di armi e mancato avviso all’autorità di P.S. del trasporto di armi in relazione al cambio del luogo detenzione, due persone:

1) G.G., 75 enne pensionato, residente a Tribogna (GE) , poiché a seguito del controllo, i Carabinieri di Uscio (GE) accertavano che l’uomo aveva omesso di comunicare all’Autorità di P.S. competente, il cambio di luogo  di detenzione di un fucile automatico, che lo stesso teneva incautamente  appoggiato al muro nei pressi della porta d’ingresso di un appartamento disabitato di sua proprietà. Il fucile è stato posto sotto sequestro.

2) C. F., 73 enne imprenditore, poiché a seguito del controllo, i Carabinieri di Recco (GE) accertavano che anch’egli aveva omesso di comunicare all’Autorità il cambio di detenzione delle 7 armi da lui detenute, che anche in questo caso  venivano sequestrate.

Inoltre, nel corso del predisposto servizio coordinato, dove sono stati impiegati complessivamente 60 miliari e 30 automezzi, oltre al sequestrato delle 8 armi, sono state identificate e controllate 331 persone nonché elevate 12 contravvenzioni al Codice della Strada.

Advertisement

Ti potrebbero interessare anche: