Rapallo: Babbo Natale sceglie Villa Devoto. L’alternativa

Il periodo prenatalizio, a partire dalla festa dell’Immacolata, dal boom economico in poi, è sempre stato un periodo d’oro per i commercianti. Per due motivi: la corsa ai regali e l’arrivo delle tredicesime mensilità ai lavoratori dipendenti. Oggi le cose sono (stanno) cambiando. Sempre meno tredicesime; sempre meno regali per poter pagare mutui, utenze, spese straordinarie. E tra chi fa i regali cresce l’alternativa di internet e dei grandi magazzini. Inoltre in Riviera gli ospiti arrivano in genere dopo Natale; attratti anche dalle località sciistiche.

Rapallo negli ultimi anni si è innamorata di Babbo Natale ben interpretato da Cesare Florio che quest’anno non potrà fruire del Castello; anche se manca la decisione ufficiale sembra che Babbo Natale si trasferisca a Villa Devoto, in via Magenta in zona centrale a due passi dal Comune.

Questo, supponiamo, aumenterà i costi della manifestazione oltreché richiedere un limite agli accessi in Villa per motivi di agibilità. Esistono alternative? Secondo noi sì, anche per aiutare il settore commerciale. Distribuire, adattandole alle vetrine dei negozi che lo desiderano (magari mediante sorteggio) tutte le carinerie già preparate con la solita perizia da Oriana Pagan. Al risparmio (dovuto in una città tanto disastrata) si abbinerebbe una attrattiva così diffusa in tutta la città. (m.m.)

Nella foto (di Marino Scarnati) Cesare Florio, simbolo del natale rapallese

Advertisement

Ti potrebbero interessare anche: