Pallanuoto F/ Millo presenta Catania-Bogliasco

Dall’ufficio stampa del Bogliasco Bene riceviamo e pubblichiamo

Seconda trasferta dell’anno per le ragazze del Bogliasco Bene ospitate sabato dall’Orizzonte Catania. Seconda visita ad una delle favorite alla vittoria finale dopo quella di due settimane fa a Rapallo. E l’obiettivo principale della proibitiva sfida in terra siciliana sarà proprio quello di lasciarsi alle spalle la batosta del Poggiolino: “Contro il Rapallo abbiamo completamente sbagliato gara dal punto di vista mentale – spiega Giulia Millo – un errore che abbiamo pagato a caro prezzo che non dobbiamo assolutamente ripetere più. E dobbiamo farlo già sabato prossimo. Sappiamo che Catania è molto forte ma dovrà essere altrettanto brava a dimostrarlo in vasca, sudando su ogni singolo pallone”.

Nel frattempo sabato scorso è arrivato il primo pareggio stagionale. Ma il 9-9 interno con la Florentia ha un sapore dolceamaro per le ragazze di Mario Sinatra: “Sabato dovevamo vincere e non l’abbiamo fatto – prosegue Millo – perciò non possiamo essere soddisfatte. Purtroppo abbiamo commesso tanti errori e ne abbiamo pagato le conseguenze. Però siamo riuscite anche a raddrizzare nel finale una gara che sembrava ormai persa. Ciò significa che questa squadra ha grinta e valori importanti e che con un po’ più di convinzione in se stessa potrà sorprendere ancora. Tutto dipende da noi e dall’approccio con il quale affronteremo ogni prossima sfida”.

Da quest’anno Giulia oltre a difendere i colori biancazzurri in acqua cerca di trasmettere la sua passione anche ai ragazzini dell’acquagol: “Questa per me è un’esperienza molto importante perché mi permette di stare a contatto con quelli che si spera possano essere i giocatori di domani. Io sono 13 anni che nuoto in questa piscina. So quanto sia faticoso praticare questo sport ma so anche quanto possa essere divertente praticarlo nella giusta maniera. Il messaggio che vorrei infondere ai miei allievi è proprio questo: lavorate sempre sodo ma non dimenticate mai di divertirvi”.

Advertisement

Ti potrebbero interessare anche: