Chiavari: domani la decisione sul depuratore in ‘colmata’

Domani alle 14 assemblea dei 67 sindaci della Città metropolitana per decidere, ed è la terza volta che affrontano l’argomento, dove ubicare il depuratore di Chiavari. Prima in area ‘colmata’, poi al Lido e dopo l’elezione a sindaco di Marco Di Capua nuovamente in colmata. La riunione peer ufficializzare il sito di ‘colmata’ era stata rinviata a causa allerta. Nel frattempo la mareggiata del 29 e 30 ottobre ha fatto emergere dubbi alle stesse persone che avevano indicato proprio l’area di ‘colmata’ quale sede oidonea per costruirvi l’impianto. Asseriscono di temere che una nuova mareggiata possa creare danni.

Non sembra tuttavia questo un motiv0 sufficiente per modificare ancora una volta il sito (per altro nesuno ne ha indicato uno alternativo). In città metropolitana il depuratore di Chiavari è diventato una barzelletta. Sarà necessaria una diga a protezione del depuratore? Tanto meglio, difenderà anche il litorale, ossia la città. Più che preoccuparsi del costo della diga occorebbe preoccuparsi di quello delle sanzioni europee che clpiranno Lavagna e che pgheremo in bolletta tutti noi, come già facciamo per Rapallo (pur essendo in costruzione).tutti paghiamo p

Advertisement

Ti potrebbero interessare anche: