Chiavari: Conferenza sul Futurismo e Chiavari alla Torre Fara

di Giuseppe Valle

Nel pomeriggio, presso la Torre Fara, si è svolta la conferenza sul Futurismo e i suoi molti legami con la nostra città. Luigino Bottini ha presentato i tre relatori: Cristina Pastor della Sovrintendenza, Giorgio “Getto” Viarengo e Luigi Frugone.

Luigino Bottini

Luigi Frugone, Giorgio Viarengo e Cristina Pastor

Il “cinemino” in fase di ricostruzione”

Il pubblico ha seguito con molta attenzione gli interventi documentatissimi e corredati da immagini che gli esperti hanno proposto per approfondire la conoscenza dell’ex Colonia Fara e la cultura che l’ha prodotta.

Il recupero e il restauro di queste colonie, colossi dell’architettura di regime, è sempre problematico. La nostra colonia ha molti riferimenti al volo, già nella forma e nelle due aeropitture poste agli ingressi.

Il Futurismo ha riguardato ogni aspetto della vita: pittura, scultura, moda, pubblicità, letteratura, musica, scienza e persino la cucina, come sappiamo per la mitica cena futurista che Filippo Tommaso Marinetti degustò il 22 novembre 1931 al Grand Hotel Negrino.

Il pozzo in attesa di restauro.

Al termine della  conferenza, il pubblico ha potuto degustare un aperitivo futurista.

 

Advertisement

Ti potrebbero interessare anche: