Camogli: da mercoledì il Concorso di chitarra classica “Ruggero Chiesa”

Da Silvia Bonuccelli, Gruppo Promozione Musicale “Golfo Paradiso”, riceviamo e pubblichiamo

Mercoledì 19 settembre prenderà il via la VIIIª edizione del Concorso Internazionale di Chitarra “Ruggero Chiesa – Città di Camogli”. Il Concorso viene organizzato per ricordare la figura e l’opera del musicologo e didatta dedicatario del concorso. Ruggero Chiesa è nato a Camogli nel 1933; ha dedicato tutta la sua vita alla ricerca musicologica ed è stato l’artefice della rivalutazione del repertorio chitarristico originale. Ha lavorato con grande passione e con il massimo rigore filologico con il principale obiettivo di ricostruire l’immagine della chitarra sottraendola al cliché di strumento popolare d’accompagnamento e senza un valido repertorio originale per inserirla nell’ambiente musicale colto alla pari degli altri strumenti. Attraverso poi la fondazione della rivista “Il Fronimo” e la sua attività didattica ha elevato il livello culturale dell’ambiente chitarristico italiano diventando un punto di riferimento imprescindibile e determinando una svolta importante nella storia dello strumento.

Coerentemente con l’opera e i principi artistici e di etica professionale di Ruggero Chiesa è stato scelto il programma del concorso (volto a incentivare lo studio di un certo tipo di repertorio originale classico e contemporaneo) e la giuria. I membri della giuria non sono stati scelti solo tenendo conto della loro fama, ma soprattutto per l’alto livello della loro coscienza artistica e del rigore professionale.

E’ il Comune di Camogli a farsi promotore di questa iniziativa, in collaborazione con la rivista “Il Fronimo”, fondata nel 1972 proprio da Ruggero Chiesa, e con l’Associazione culturale Gruppo Promozione Musicale Golfo Paradiso, che da trentasei anni opera nel campo della musica classica.

Il programma richiesto ai concorrenti è articolato in tre prove e studiato in modo da poter valutare sia le capacità tecniche che interpretative del candidato, spaziando su tutti i periodi del repertorio chitarristico, al fine di poter selezionare giovani veramente preparati e di talento, all’altezza di sostenere i concerti premio e meritevoli di essere sostenuti anche economicamente nella loro carriera.

Questa VIIIª edizione prenderà il via mercoledì 19, con la cerimonia d’apertura in cui tutti i concorrenti e la Giuria si incontreranno nel ridotto del Teatro Sociale, alle ore 18, per il benvenuto delle autorità e degli organizzatori. La giuria, anche in questa edizione, è composta da importanti personalità del mondo musicale internazionale: Francesco Biraghi (Milano), Stefano Palamidessi (Roma), Margarita Escarpa (Spagna), Otto Tolonen (Finlandia) e Goran Krivokapic (Montenegro).

Il Concorso vero e proprio si svolgerà poi in tre giornate consecutive al Teatro Sociale, il 20 (prova eliminatoria, dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 18.30), il 21 (semifinale, dalle 10 alle 13 e dalle 16) e il 22 settembre (finale, dalle ore 15.30), in prove aperte al pubblico, e si concluderà con la proclamazione e premiazione dei vincitori; quest’anno, contrariamente alle passate edizioni, i concorrenti iscritti sono quasi tutti italiani; giovani chitarristi già vincitori di molti concorsi e che in molti casi hanno già intrapreso una bella carriera in ambito concertistico.

Il primo premio di 4000 Euro è offerto dal Comune di Camogli; il secondo premio è di 2000 Euro e il terzo premio di 1000 Euro, offerti da Gruppo Promozione Musicale Golfo Paradiso e Lions Club Golfo Paradiso; ci saranno altri due premi, entrambi di 500 Euro: uno è il Premio assegnato con voto del pubblico tra i finalisti e l’altro, offerto dalle Edizioni Il Dialogo, per la migliore esecuzione di un brano romantico.

Il Concorso è molto cresciuto negli anni, soprattutto grazie al livello dei partecipanti premiati (i passati vincitori hanno fatto o stanno facendo una eccezionale carriera concertistica, basti pensare a Goran Krivokapic o a Emanuele Buono…); ma uno dei motivi del successo del Concorso è anche la partecipazione della città nel dare ospitalità ai concorrenti che ne hanno fatto richiesta, gratuitamente presso famiglie che hanno dato la loro collaborazione in questo senso (fatto praticamente unico nella storia dei concorsi internazionali).

Gli organizzatori si augurano che il pubblico sia presente in gran numero a tutte le varie fasi del Concorso, che sono aperte a tutti e ad ingresso libero, e soprattutto alla finale, dove potrà esprimere le proprie preferenze per l’assegnazione del premio appunto “del pubblico”. Al termine delle prove della finale, in attesa della proclamazione dei vincitori, sarà offerto un aperitivo da Ascot Camogli.

Iifo: 0185 770703 – 340 4791310

Advertisement

Ti potrebbero interessare anche: