Recco: bandiere abbrunate e un minuto di silenzio

Dall’ufficio stampa del Comune di Recco riceviamo e pubblichiamo

Alle 11.36 Recco si è fermata in ricordo delle vittime di Ponte Morandi.
La cerimonia ufficiale in Piazza Nicoloso. Il sindaco Dario Capurro ha osservato un minuto di silenzio insieme a tanti recchelini – scesi in piazza – mentre le bandiere del palazzo comunale venivano poste a mezz’asta.
Presenti le ambulanze della Croce Verde e i mezzi del Gruppo Comunale di Protezione Civile che all’ora esatta del crollo hanno lasciato suonare le sirene. Le campane della vicina chiesa di Piazza San Giovanni Bono hanno fatto sentire i loro, lenti, rintocchi.
L’Ascom, grazie al Presidente Marco Fumagalli, ha aderito da subito all’iniziativa e i negozi prospicenti la piazza hanno abbassato le serrande in segno di solidarietà.
Le manifestazioni non sono terminate con questo gesto simbolico: Domenica 16 in occasione della manifestazione “Pompieropoli” sul Lungomare Bettolo verrà allestito un banchetto nel quale sarà possibile acquistare la maglietta “Genova nel cuore” a 10 euro. I proventi saranno devoluti ai superstiti e agli sfollati.
Saranno inoltre raccolte donazioni in denaro, con la collaborazione della Pro Loco che saranno poi versate  sul contro corrente postale appositamente aperto da Banca Carige (conto corrente n° 73633/80 acceso presso la Sede di Genova intestato a “Banca Carige Spa Vittime crollo ponte Morandi””  –  Iban IT97G0617501400000007363380).
Tutti coloro che desiderano contribuire alla sottoscrizione possono comunque farlo, anche on line, senza l’aggiunta di oneri e commissioni.
La collaborazione con la Pro Loco prosegue anche nei prossimi giorni: da lunedì l’unico punto autorizzato all’acquisto delle magliette  sarà l’ufficio Iat in via Ippolito D’Aste.

Advertisement

Ti potrebbero interessare anche: