Rapallo: via le barriere tra il Castello e via Avenaggi

Dall’ufficcio stampa del Comune di Rapallo riceviamo e pubblichiamo

Nuovo importante tassello nell’ambito delle opere pubbliche in fase di realizzazione e in programma sul territorio cittadino. Ha preso il via l’intervento di messa in sicurezza, riqualificazione e superamento di barriere architettoniche nel tratto tra lungomare Castello e via Avenaggi, nella parte est della città.

Il progetto esecutivo – redatto dal geometra Alessandro Moracchioli su incarico dell’amministrazione comunale – prevede diversi interventi. Dettagli e cronoprogramma sono stati illustrati questa mattina nell’incontro che, nella sala consiliare del municipio, ha visto partecipare l’amministrazione comunale (presenti il sindaco Carlo Bagnasco e l’assessore ai Lavori Pubblici Arduino Maini), i responsabili dell’ufficio tecnico del Comune di Rapallo, il progettista Moracchioli e una rappresentanza degli esercenti di via Avenaggi e zone limitrofe, le cui attività saranno interessate dallo svolgimento dei lavori. Gli esercenti hanno avanzato le proprie istanze ed esigenze, l’amministrazione comunale si è resa disponibile ad individuare soluzioni che possano limitare il più possibile i disagi non solo agli operatori commerciali, ma anche a chi abita nella zona di via Avenaggi. Sono pertanto previsti ulteriori incontri nei prossimi giorni, in base all’andamento dei lavori di cantiere.

Passando agli aspetti tecnici, particolarmente importante ai fini della sicurezza, il consolidamento dei muri di contenimento prospicienti via Avenaggi in prossimità dell’area sottostante il parcheggio dello stabilimento balneare “Bagni Porticciolo” e delle aiuole del Parco Casale; all’interno del parco, era previsto ed è già stato realizzato il risanamento di un muro di contenimento e della scalinata in pietra che collega i servizi igienici pubblici ed il percorso pedonale antistante l’ingresso al Museo del Merletto e della Biblioteca Internazionale situato nella fascia soprastante.

Per quanto riguarda il lungomare Castello, verrà eseguito l’intervento di risanamento della muratura frangionda, delle solette a sbalzo, del frontalino della passeggiata e dei parapetti in calcestruzzo e pietra, ad oggi erose dall’azione del mare e dagli agenti atmosferici. È
previsto altresì il rifacimento della pavimentazione del lungomare con la sostituzione delle piastrelle esistenti e la nuova posa di piastrelle in cemento tipo “chiavarine”, contornate in alcune parti da pavimentazione di pietra lavata in stile “risseu” alla genovese, messa a coronamento. A ciò si unisce l’inserimento di nuovi arredi urbani e la sostituzione degli attuali corpi illuminanti con elementi simili agli esistenti integrati dall’installazione di un nuovo sistema di illuminazione decorativa per ambienti esterni a led. E’ previsto che questa tranche di lavori inizi tra la fine di ottobre e l’inizio di novembre partendo dalla spiaggia del Castello e muovendo in direzione levante.

Passando infine ai giardini “Ezra Pound”, noti come giardini “delle Rane”, in programma un intervento di riqualificazione e superamento delle barriere architettoniche tramite la creazione di un nuovo scivolo per disabili che si raccorderà alla nuova scala di collegamento con Via Avenaggi. Saranno oggetto di restyling anche le aiuole (con piantumazione di nuove essenze previo incontro e benestare della Sovrintendenza) e la pittoresca fontana “delle Rane”, che manterrà inalterata la sua posizione. Ai lavori di  ripavimentazione si aggiunge la riqualificazione dell’illuminazione pubblica esistente, che verrà integrata una nuova illuminazione artistica a led che renderà l’atmosfera particolarmente suggestiva.

Advertisement

Ti potrebbero interessare anche: