Camogli: la costa cede, nuove crepe al cimitero

A Camogli la costa cede e fortunatamente sono stati eseguiti lavori di consolidamento a San Rocco ed altri ne verranno realizzati fino alle ex scuole lungo la strada per la Mortola. La parete del  Castellaro ha subito pesanti frane ed altre ne sono previste; tanto che è sempre in vigore l’ordinanza della Capitaneria che vieta il transito e l’ormeggio a 150 metri dalla costa. Ma frana anche sotto località Lazza e nella zona del cimitero e della spiaggia dei “genovesi”.

La scorsa amministrazione ha lavorato moltissimo nel cimitero del centro: è stato risolto il problema della mancanza di loculi e ossari; sono stati costruiti tre ascensori e realizzati altri importanti lavori, comprese le coperture in ardesia di alcuni blocchi di loculi.

Cittadini segnalano però nuove vistose crepe nella parte a levante, nei loculi della prima “fascia”. A provocarle sarebbe anche in questo caso il cedimento della costa erosa dal mare, fragile sotto i colpi dei cavalloni.

Advertisement

Ti potrebbero interessare anche: