Portovenere: Tansini, mostra”Percezioni inattese”

Da In Arce riceviamo e pubblichiamo

Fino a martedì 18 settembre è visitabile a Porto Venere l’esposizione d’arte “Percezioni inattese” del pittore e scultore Erminio Tansini.

Ospitata nella vasta e suggestiva Sala Ipostila del Castello Doria, la mostra propone una selezione di fotografie dedicate all’attività scultorea di Tansini.

Da circa un quarto di secolo l’autore ha improntato la propria ricerca artistica sull’informalismo. Le sue sculture puntano molto sulla pareidolia: compongono linee, sagome e masse apparentemente casuali (in realtà, accuratamente studiati) in cui appaiono profili riconoscibili (e sempre cangianti).

Le fotografie esposte nel Castello Doria sono quelle scattate sui sets della serie itinerante “Forme sfuggenti”, che scenarizza le sculture di Tansini in luoghi suggestivi e caratteristici (castelli, corsi e specchi d’acqua, paesaggi rupestri, siti archeologici).

Iniziata nel gennaio 2018, questa rassegna sta svolgendosi in Italia, Svizzera e Francia. In Liguria e dintorni ha fatto tappa a Bedonia, Bobbio, La Spezia, Monterosso al Mare, Pontremoli e Roccaforte Ligure.
Per le proprie sculture Tansini impiega soprattutto il bronzo e il legno (quest’ultimo, talvolta, con inserti in pietra). Gran parte dei materiali lignei che Tansini utilizza proviene dall’Appennino Ligure (Cinque Terre, Val Taro e Val Trebbia).

Le sculture in legno sono state realizzate a partire dall’inizio degli Anni ’90, ma la loro prima esposizione al pubblico è avvenuta soltanto nel 2017, con la partecipazione di Erminio Tansini alla 57a Biennale di Venezia.

“Percezioni inattese” è curata da Davide Tansini: storico, figlio dell’artista stesso e curatore anche della rassegna “Forme sfuggenti”. L’evento è organizzato con il patrocinio del Comune di Porto Venere.

Questa personale è il secondo appuntamento della serie “Chimere”, interamente dedicata a Erminio Tansini e alle fotografie di “Forme sfuggenti”. “Chimere” ha debuttato a Vernazza lo scorso luglio e farà tappa in varie altre località del Nord Italia.

Il biglietto è di 5 € (per l’accesso al Castello Doria). L’esposizione è accessibile tutti i giorni dalle ore 10:00 alle 18:00.
Informazioni: cellulare 349 2203693, e-mail eventi@inarce.com, Facebook www.facebook.com/tansinierminio, Web www.inarce.com/it/eventi/percezioni-inattese-mostra.html

Advertisement

Ti potrebbero interessare anche: