Rapallo: in autunno la riqualificazione dei Giardini dei Partigiani

Dall’ufficio stampa del Comune di Rapallo riceviamo e pubblichiamo

L’arrivo dell’autunno porterà novità importanti sul fronte degli interventi di riqualificazione nelle aree pubbliche cittadine. Riflettori puntati in particolare sui Giardini dei Partigiani, area verde situata all’ingresso del porto turistico cittadino. Uno spazio che da anni era in attesa di lavori di manutenzione e che finalmente sarà oggetto di operazioni di restyling.

Il progetto esecutivo prevede in primo luogo il ripristino della pavimentazione (che si estende per circa 1300 metri quadrati), al momento sconnessa in più punti principalmente per via dello sviluppo in superficie delle radici delle piante ad alto fusto.

Si procederà quindi con la ricompattazione del terreno naturale – con formazione di adeguati fondi di allettamento – e finitura di superficie in masselli autobloccanti con formazione di pendenze finalizzate alla soluzione degli apparati radicali in superficie. Verrà nel contempo messo in atto un intervento di pulizia e rimodellamento degli alberi di pino che caratterizzano i Giardini dei Partigiani. Particolare attenzione sarà dedicata al superamento delle barriere architettoniche al momento presenti nell’area verde, così da renderla fruibile a tutti. L’intento è far sì che determinati spazi all’interno dell’area vengano destinati ad attività ludico-sportive.

“L’intervento di riqualificazione dei Giardini dei Partigiani va ad inserirsi nel lungo elenco di opere pubbliche ai blocchi di partenza nelle prossime settimane – sottolinea l’assessore ai Lavori Pubblici Arduino Maini – I lavori di restyling sono importanti per diversi aspetti: la sicurezza, una maggiore fruibilità e il miglioramento sotto il profilo estetico di quello che, oltre ad essere un giardino pubblico, è il naturale collegamento tra il lungomare cittadino e l’inizio della litoranea che porta a San Michele di Pagana e, da lì, a Santa Margherita e Portofino: un percorso splendido da valorizzare nella sua interezza”.

A questo proposito, sono ai blocchi di partenza anche i lavori di riqualificazione che interesseranno la parte più ad est della passeggiata a mare, da via Avenaggi al lungomare Castello.